FILIPPINE
30.01.2017 - 08:480
Aggiornamento : 10:28

Sospesa la guerra alla droga, via i poliziotti corrotti

La decisione giunge dopo la morte di un uomo d'affari sudcoreano in un commissariato di polizia: l'uomo era stato sequestrato dalla polizia antidroga, che poi l'ha ucciso

MANILA - La polizia filippina ha sospeso la controversa guerra alla droga voluta dal presidente Rodrigo Duterte per dedicarsi a fare "pulizia" tra le proprie file dando la caccia agli agenti "corrotti": lo scrive la Bbc online.

La decisione giunge dopo la morte di un uomo d'affari sudcoreano in un commissariato di polizia: l'uomo era stato sequestrato dalla polizia antidroga, che poi l'ha ucciso. Fino ad oggi, ricorda l'emittente, la guerra alla droga nel Paese ha provocato oltre 7000 morti.

Il capo della polizia Ronald dela Rosa ha spiegato di avere ricevuto l'ordine da Duterte in persona di sospendere la guerra alla droga per «fare pulizia nell'organizzazione»: «Ripuliremo le nostri file... dopodiché forse riprenderemo la nostra guerra alla droga».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
mgk 3 anni fa su tio
consegnare il Chapo Gussman ai Navajo e tenerlo vivo fino che non parla con la testa solo fuori da una buca nel deserto
bibis 3 anni fa su tio
Povero mondo.. con questi leaders pazzi furiosi dove andremo a finire? male sicuramente!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 07:52:32 | 91.208.130.86