UNIONE EUROPEA
03.11.2016 - 14:200

Caso Amnesty, l'Ue: «Mosca riveda il caso con urgenza»

BRUXELLES - «Ci aspettiamo che le autorità russe competenti rivedano il caso con urgenza e garantiscano l'accesso senza ostacoli del personale di Amnesty International nei loro uffici a Mosca».

Lo dichiara la portavoce dell'alto rappresentante per la politica estera europea, ricordando che ieri le autorità comunali della capitale russa hanno apposto i sigilli alla sede di Amnesty International sostenendo che la decisione è stata presa a causa del mancato pagamento dell'affitto dei locali.

«Siamo in contatto con Amnesty International, sia con il quartiere generale europeo sia a Mosca, che ribadiscono che le ragioni fornite dalle autorità di Mosca sono del tutto inesatte» ha aggiunto la portavoce, concludendo che «ad Amnesty International, come per tutte le altre organizzazioni per i diritti umani, non deve essere impedito di svolgere il suo importante lavoro».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-19 03:37:09 | 91.208.130.85