ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
COSTA RICA
2 ore
Molestie di strada? Da oggi è un reato
Il Presidente Carlos Alvarado: «È un grande cambiamento per il Paese»
FRANCIA
3 ore
Fulmine colpisce la funicolare: 12 feriti
Il fulmine, colpendo i binari, ha causato una brusca interruzione dell'elettricità
LIBANO
5 ore
In Libano è caduto il governo
Lo ha annunciato questa sera il premier Hassan Diab, dopo la crescente pressione legata all'esplosione a Beirut
STATI UNITI
5 ore
Di nuovo a processo Ron Jeremy: «È il Weinstein del mondo del porno»
L'attore, regista e produttore di film a luci rosse di nuovo in tribunale. Molteplici le accuse di molestie e stupro
STATI UNITI
6 ore
Esplodono delle case a Baltimora, diverse persone sotto le macerie
Ci sarebbe almeno un morto e diversi feriti, proseguono le ricerche tra i detriti
WASHINGTON
6 ore
La festa si trasforma in sparatoria, muore un 17enne
Tutto è nato da una disputa. Ferito pure un poliziotto
STATI UNITI
8 ore
Trump: «Non ho mai chiesto il mio volto sul Monte Rushmore, ma è una buona idea»
A diffondere l'indiscrezione di un suo interessamento è stato il New York Times. Il presidente: «Fake news»
STATI UNITI
8 ore
McDonald's contro il suo ex Ceo: mentì sulle sue relazioni con le dipendenti
Il 53enne ammise una tresca consensuale con una collaboratrice. Ma emersero almeno altre tre storie.
LIBANO
8 ore
Beirut, il governo a un passo dal crollo?
Non si ferma l'effetto domino dopo l'esplosione. L'intero esecutivo potrebbe dimettersi già in giornata
MONDO
8 ore
Per i vaccini servono oltre 100 miliardi di dollari
Tedros Adhanom Ghebreyesus si è detto preoccupato per la raccolta di fondi
FOTO
INDONESIA
9 ore
La furia del vulcano Sinabung: colonna di fumo alta 5000 metri
Uno strato di sabbia e cenere dello spessore di cinque centimetri ricopre i villaggi ai piedi della montagna
STATI UNITI / CUBA
20.03.2016 - 21:350
Aggiornamento : 21:54

Obama è a Cuba, è il primo presidente Usa da 88 anni

Nella primavera del disgelo con Cuba, il presidente americano ha calcato il suolo dell'aeroporto Jose Marti dell'Avana

L'AVANA - Nella primavera del disgelo con Cuba, il presidente americano ha calcato il suolo dell'aeroporto Jose Marti dell'Avana come se fosse il primo uomo a sbarcare sulla luna, tante sono le aspettative dopo oltre mezzo secolo di embargo e tanto il tempo passato da quando un presidente americano mise piede nell'isola, 88 anni fa.

Obama, insieme alla first lady Michelle e alle due figlie, ha messo piede a Cuba alle 16.34 (le 21.34 in Svizzera) scendendo con un ombrello aperto dall'AirForceOne, atterrato all'aeroporto Jose Marti dell'Havana sotto un cielo grigio e una leggera pioggia. Ad attenderlo il ministro degli esteri cubano, massima autorità presente, Bruno Eduardo Rodríguez Parrilla. Gli Obama sono poi saliti a bordo della limousine presidenziale.

Bandiere americane sui tetti della case e degli alberghi, t-shirt a stelle e strisce o con il volto del presidente Obama, poster che raffigurano il leader Usa insieme al presidente cubano Raul Castro, ma strade stranamente vuote all'Avana per il suo arrivo, secondo i media americani.

I cubani avrebbero spiegato la cosa con i moniti delle autorità sul traffico e sulle chiusure delle strade, oltre che alla mancata richiesta del governo di radunarsi, una prassi per raccogliere le folle. L'apparato di sicurezza cubano, inoltre, è ovunque, anche con agenti in borghese, lungo ogni angolo del percorso riservato a Obama.

Uno sbarco storico, questo, ma offuscato dalla retata che lo precede, con una cinquantina di attivisti dei diritti umani arrestati "in modo particolarmente violento" durante una marcia pacifica all'Avana, come denunciano fonti dell'opposizione.

Tra loro anche una ventina di esponenti del gruppo 'Damas de blanco', formato dalle mogli di prigionieri politici, all'esterno di una chiesa dove tentavano le loro proteste settimanali. "È stato brutale, ci sono persone con fratture e contusioni. Ci hanno picchiato duro", ha raccontato un oppositore, Antonio Rodiles. Forse una prova di forza del regime di fronte alla dichiarata intenzione di Obama di parlare anche di diritti umani e di incontrare alcuni dissidenti. O forse un colpo di coda all'interno di un partito comunista dove sembrano convivere sentimenti contrastanti, come dimostrano le foto sui giornali cubani dell'incontro odierno tra Fidel Castro e il presidente venezuelano Nicolas Maduro, che per ora ha distratto dall'arrivo di Obama.

Il presidente Usa stringerà la mano solo al presidente Raul Castro, non all'ex lider maximo, che resta l'icona di una rivoluzione anti-americana esportata poi in America latina.

Un viaggio, quello cubano, ricco di appuntamenti, che suggella il disgelo avviato 15 mesi fa con la ripresa dei rapporti diplomatici, seguiti parzialmente da quelli turistico-commerciali, anche se difficilmente il Congresso dominato dai repubblicani revocherà a breve l'embargo.

Ma Obama scommette molto sull'interazione economica, nonostante i piani di liberalizzazione attuati da Raul Castro si muovano con la stessa lentezza delle vecchie carcasse di auto americane degli anni '50 che circolano ancora nell'isola. Intanto però Starwood Hotels & Resorts Worldwide è diventata la prima compagnia alberghiera americana a firmare un accordo con Cuba dai tempi della rivoluzione del 1959. Ad annunciarlo è stata la stessa società alla vigilia della visita di Obama.

Starwood gestirà e metterà sul mercato due proprietà all'Avana e ha firmato una lettera di intenti per gestirne una terza, grazie ad uno speciale permesso dal dipartimento del Tesoro americano che la esime dall'embargo.
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mailat Yermak Dragan 4 anni fa su fb
Spero che riesca a togliere il comunismo da Cuba!
Daniele Mheta 4 anni fa su fb
Residente?

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 00:26:17 | 91.208.130.87