STATI UNITI
21.05.2015 - 07:570
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Marea nera nel Golfo del Messico, Transocean pagherà 211 milioni di dollari

La società proprietaria della piattaforma Deepwater Horizon ha scelto la via del patteggiamento

NEW YORK - Transocean patteggia. La società proprietaria di Deepwater Horizon, la piattaforma responsabile della marea nera del 2010 di cui Bp aveva il lease, pagherà 211 milioni di dollari ad aziende e singoli individui che hanno chiesto i danni. L'incidente, nel quale sono morte 11 persone, ha causato la più grande marea nera della storia americana.

Bp è stata riconosciuta colpevole dell'incidente dalla giustizia americana, che ha però messo in evidenza come anche Transocean e Halliburton avessero delle responsabilità. Halliburton ha patteggiato il pagamento di un miliardo di dollari lo scorso anno. L'accordo di Transocean dovrà ora essere approvato dalla Corte federale di New Orleans che presiede sui casi legati alla marea nera.

Morte di delfini e cetacei - L'aumento delle morti di delfini e cetacei nel Golfo del Messico è legato alla marea nera del 2010.

È quanto emerge da un rapporto di alcuni scienziati, che hanno documentato come dall'esplosione del 2010 sono morti o si sono arenati 1.281 cetacei. Nel 2011 si sono arenati sulle coste della Louisiana 163 delfini e 11 lo hanno fatto in Mississippi. Fra il 2002 e il 2009 ognuno dei due stati contava una ventina di casi l'anno.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-24 09:32:48 | 91.208.130.86