Dal Mondo
06.04.2001 - 19:140
Aggiornamento : 13.10.2014 - 13:46

Spazio: parte Mars Odyssey

NEW YORK - La Nasa non demorde e, dopo i fiaschi del 1999, torna all´assalto del Pianeta Rosso ...

NEW YORK - La Nasa non demorde e, dopo i fiaschi del 1999, torna all´assalto del Pianeta Rosso con il lancio domani della sonda Mars Odyssey, che dovrebbe arrivare a destinazione in ottobre per una missione di ricognizione geologica di due anni e mezzo che ha fra gli obiettivi principali la ricerca di acqua.

Alla base di Cape Canaveral, da dove sarà lanciato il razzo Delta II che porterà la sonda, sono tutti emozionati. "Ansia sì, ma nessuno stress" ha detto il manager del progetto George Pace, riferendosi ai preparativi caratterizzati da prove e controprove ripetute per evitare gli umilianti errori commessi nel 1999 con la perdita delle sonde Climate Orbiter e Polar Lander, costate centinaia di milioni di dollari.

La prima è andata bruciata durante la discesa sul pianeta perchè un gruppo di tecnici aveva fatto le misurazioni usando il sistema inglese, mentre un altro gruppo aveva usato il sistema metrico decimale, creando una disastrosa confusione. La seconda sonda è invece semplicemente scomparsa durante la discesa, forse anch´essa bruciata a causa, si pensa, dello spegnimento anzitempo di un motore.

A ispirare il nome della Mars Odyssey, costata 297 milioni di dollari, razzo vettore compreso, è stato il capolavoro del regista Stanley Kubrik, tratto dal racconto di Arthur C. Clark "2001 Odissea nello spazio".

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 13:38:53 | 91.208.130.87