ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
10 ore
Nasconde l'Hiv e contagia quattro donne: morta l'ex compagna
PARAGUAY
10 ore
Bruciano le foreste del Paraguay, il Wwf: «È emergenza nazionale»
SVIZZERA
11 ore
La Banca dei regolamenti internazionali sta “torchiando” la criptovaluta di Facebook
LUSSEMBURGO
12 ore
Brexit: «Una nuova estensione solo se ha uno scopo»
STATI UNITI
12 ore
Tour di Michelle Obama: biglietti fino a 4'200 dollari
FRANCIA
12 ore
L'ambiente diventa la prima preoccupazione dei francesi
TUNISIA
13 ore
Presidenziali tunisine: possibile ballottaggio Saied-Karoui
COREA DEL NORD
13 ore
Kim ha scritto una lettera a Trump
IRAN
13 ore
Teheran sequestra una nave emiratina nello Stretto di Hormuz
UNIONE EUROPEA
14 ore
Johnson: «Non chiederò un'estensione, la Brexit resta il 31 ottobre»
STATI UNITI
14 ore
L'attacco ai pozzi sauditi? Arrivava dall'Iran o dall'Iraq, lo dimostrerebbero delle foto
PARIGI
16 ore
Edward Snowden: «La prego Macron mi conceda l'asilo"
ROMA
17 ore
Estorsioni e violenze, arrestati i capi ultrà della Juve
TELEFONIA
17 ore
Ma quale tramonto per Apple, la domanda di iPhone è superiore alle attese
FRANCIA / SIRIA
17 ore
Le famiglie dei jihadisti francesi accusano Parigi di omissione di soccorso
Dal Mondo
21.04.2005 - 17:160
Aggiornamento : 13.10.2014 - 13:48

Medicina complementare: continuano polemiche su studio

BERNA - Prosegue la controversia relativa allo studio sulla medicina complementare: l'Unione delle associazioni mediche svizzere di medicina complementare voleva presentare oggi dei risultati, ma dopo che l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), mandatario del programma di valutazione, ha minacciato di intraprendere passi giuridici, vi ha dovuto rinunciare.

La ricerca serve da base per la decisione sul mantenimento o lo stralcio di cinque discipline della medicina complementare - quella tradizionale cinese, l'omeopatia, la medicina antroposofica, la fitoterapia e la terapia neurale - inserite provvisoriamente nel 1999 nel catalogo delle prestazioni coperte dall'assicurazione malattia di base. Il governo vorrebbe che i risultati dello studio fossero pubblicati soltanto dopo la decisione del consigliere federale Pascal Couchepin, prevista per giugno.

I rappresentanti dell'Unione si sono limitati a mostrare i risultati in maniera molto generale, reiterando dati già noti: le ricerche hanno provato l'efficacia, l'utilità e l'economicità della medicina complementare, è stato affermato durante la conferenza stampa a Berna.



ATS
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 05:05:41 | 91.208.130.89