Dal Mondo
01.10.2004 - 17:060
Aggiornamento : 13.10.2014 - 13:48

CF: Accordi bilaterali bis, Blocher difenderà Schengen/Dublino

BERNA - Christoph Blocher difenderà gli accordi su Schengen e Dublino. Presentando oggi alle Camere i messaggi sugli accordi bilaterali bis, il Consiglio federale ha anche definito la sua politica d'informazione. La stessa dovrà essere obiettiva, assidua, continua e coordinata.

Nella politica d'informazione, il Consiglio federale in corpore, sotto la guida del presidente della Confederazione, s'impegna per gli accordi. Ogni consigliere federale difenderà i dossier di competenza del suo dipartimento. L'informazione è coordinata dall'Ufficio dell'integrazione, in collaborazione con i dicasteri interessati, ha spiegato Joseph Deiss alla stampa, precisando che non è previsto "alcun credito d'informazione".

Personalmente contrario agli accordi di Schengen/Dublino e criticato per il suo atteggiamento nell'ambito della votazione di domenica scorsa sulle naturalizzazioni agevolate, Christoph Blocher ha affermato che "onorerà il suo compito". "Il governo ritiene che quest'accordo è buono e io rispetto questo volere", ha affermato Blocher, pur rilevando che non gli spetta il compito di giudicare l'accordo a titolo personale.

Il ministro di giustizia e polizia ha subito messo in pratica queste sue "buone intenzioni". Ha illustrato alla stampa i vantaggi di una partecipazione svizzera agli spazi di Schengen e Dublino, esprimendo così il punto di vista del Consiglio federale.



ATS
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 04:01:36 | 91.208.130.86