Dal Mondo
13.07.2000 - 21:430
Aggiornamento : 13.10.2014 - 13:46

COMO: Albertoni vuole subito Sant'Abbondio

L?Assessore regionale a Como promette attenzione alle iniziative culturali comasche.

COMO. Un Pacchetto di interventi per Como e il suo territorio nel campo della cultura con al primo posto il recupero del chiostro di Sant’Abbondio e la riqualificazione del Laboratorio dove si svolgono molte attività di studio e restauro reperti archeologici. Lo ha riproposto quest’oggi l’Assessore regionale alla Cultura Ettore Albertoni che stamani ha incontrato il Sindaco Botta e la sua Giunta per fare il punto della situazione sugli interventi più urgenti da realizzare in città. Al centro del colloquio anche il sistema museale, le biblioteche, il settore archeologico con tutto il suo indotto nel campo del lavoro artigianale. Si è parlato anche della creazione di sistemi integrati di beni e servizi culturali che possano fare di Como un centro di riferimento importante per tutta la Lombardia. “La novità di questa settima Legislatura regionale - ha detto Albertoni - è che le culture sono considerate un fattore di sviluppo economico e sociale importantissimo. La Regione vuole in questo coinvolgere direttamente le realtà locali, di cui rispetta l’autonomia, ed è pronta a sostenere i progetti che nascono dal territorio. Nella passata Legislatura - ha aggiunto Albertoni – il territorio comasco ha ricevuto finanziamenti in campo culturale per ben 17 miliardi di lire ma la mia intenzione è di andare oltre perché la provincia di Como è un centro culturale dalle enormi potenzialità. La Regione si è già impegnata a coordinare e valorizzare la ricchezza culturale dei comaschi con una varietà di interventi che vanno dalla difesa dell’Isola Comacina al Museo del Ciclismo al Ghisallo fino al Castello di Pomerio e tanti altri ancora”. Albertoni propone, quindi, una programmazione concertata e precisi Accordi di Programma che consentano di coinvolgere nei progetti anche le autonomie funzionali, la Camera di Commercio, gli Enti pubblici e privati per sostegni non solo economici. Gli obiettivi in materia di infrastrutture culturali da realizzare in terra lariana e per la promozione delle iniziative che il Pirellone ha in animo a favore dello sviluppo civile della comunità Comense saranno anche al centro dell’incontro pubblico che Albertoni avrà il prossimo 19 luglio al Palace Hotel di Como.
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 11:07:46 | 91.208.130.85