Fooby
ULTIME NOTIZIE Cucinare con Fooby
CUCINARE CON FOOBY
5 ore
Un brindisi a tutte le mamme!
Ogni anno, la seconda domenica di maggio festeggiamo le nostre mamme – perché se lo meritano.
CUCINARE CON FOOBY
1 sett
Sempre più verde!
Ecco le nuove verdure che puntuali spuntano a primavera e tanto veloce come appaiono, con il caldo estivo, scompaiono.
Cucinare con Fooby
3 sett
Na, na, naan
L’India è ben 80 volte più grande della Svizzera e più di un terzo della popolazione è vegetariana.
Cucinare con Fooby
4 sett
Dei lauti pasti per rimanere in forma: il giusto mix di sostanze nutritive
Per fare sport il tuo corpo ha bisogno di energia. Ma se non esageri con gli allenamenti bastano dei pasti ­adeguati...
Cucinare con Fooby
1 mese
La Pasqua si avvicina e la primavera si risveglia
Per molti di noi la Pasqua è sinonimo di un bel capretto e poi magari si va alla ricerca di uova e coniglietti...
Cucinare con Fooby
1 mese
La cipolla: un tuttofare a strati
Ci fa piangere e lascia un retrogusto che non piace a tutti. Ciononostante amiamo la cipolla.
Cucinare con Fooby
1 mese
L’ambasciatore profumato della primavera
Se ti viene l’acquolina quando cammini per il bosco perché profuma di bruschette...
Cucinare con Fooby
1 mese
Che acidità
Durante la pandemia in molti hanno iniziato a fare il pane in casa, ­soprattutto con la pasta madre.
Cucinare con fooby
2 mesi
I gambi verdi dalle mille vitamine
Chi pensa che il porro sia un ortaggio di poco conto si ­sbaglia, perché in realtà ha molte virtù
Cucinare con Fooby
2 mesi
Bevande esotiche
Senza gli squisiti prodotti esotici le nostre bevande calde sarebbero estremamente noiose: prima che i colonialisti...
Cucinare con Fooby
2 mesi
Radice prodigio
Lo zenzero non è soltanto un chiodo fisso della cucina asiatica, bensì anche una panacea per la salute da millenni.
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
Stai ancora cercando il menu ideale per il giorno di San Valentino?
Prepara con magica dedizione una pietanza che non sia solo ­squisita, ma che dia anche slancio alla libido.
Cucinare con Fooby
3 mesi
È ancora capodanno
Venerdì 12 febbraio la Cina lascerà l’anno del Topo e a suon di won ton accoglierà l’anno del Bue!
Cucinare con Fooby
3 mesi
Un tocco esotico
Se già non è possibile viaggiare in posti lontani, bisogna almeno ­portare qualcosa di esotico in tavola
Cucinare con Fooby
3 mesi
Tutti fusi
Di fondue, raclette e altre svizzerissime abitudini: diverbi attorno al tavolo della convivialità.
Cucinare con Fooby
3 mesi
Un brivido caldo
Calda, densa e decorata con deliziosi ingredienti aggiuntivi: la zuppa è un pasto molto spesso sottovalutato.
Cucinare con Fooby
3 mesi
Prova vegan
Novembre, dicembre, Veganuary, febbraio è il calendario di alcune persone...
Cucinare con Fooby
4 mesi
Apéro ristretto
Anche se a Natale cibo, vino e compagnia non mancano, di solito le settimane che lo precedono sono pure più goliardiche.
Cucinare con Fooby
23.04.2021 - 07:000

Ecco un breve vademecum delle erbette più amate

Le erbe aromatiche non sono il sale nella minestra ma ­aggiungono un certo non so che a molte pietanze.

Al giorno d’oggi, quando si parla di erbe aromatiche, la maggior parte di noi pensa alle salse, alle marinate o agli intingoli. Invece, le poco appariscenti foglioline verdi sono state per molto tempo simbolo di guarigione e sollievo. Da scavi effettuati nei siti ­degli antichi templi egizi risalenti a 4000 anni fa sono emerse le prime tracce di coltivazione di erbe aromatiche, mentre in Cina e in India le erbe rappresentano da millenni le basi della medicina. Nell’Europa centrale sono stati gli impopolari romani a dare slancio al mondo delle erbe: durante le loro campagne di conquista diffusero ­infatti salvia, rosmarino e lavanda nel continente. Gli orti dei conventi venivano coltivati secondo il modello romano. Nel giardino dell’abbazia di San Gallo, nell’anno 820 si trovavano 16 aiuole dedicate alle piante medicinali. Successivamente, la gamma ­delle erbe aromatiche conobbe una maggiore espansione grazie alla colonizzazione a ­livello mondiale e finì per conquistare le cucine. 

Basilico
Pizza, pasta, pesto: originario dell’Asia, è diventato parte ­integrante della ­cucina italiana, che non ­potrebbe più ­farne a meno. 

Timo
Piatti della cucina mediterranea, pollo, ratatouille: nell’antichità, egizi e greci utilizzavano l’erba provenzale come pianta medicinale e ingrediente per realizzare profumi. 

Menta
Couscous, bevande, dessert: scoperta nel 1696 in Inghilterra, entusiasma con la sua poderosa ­freschezza.

Prezzemolo
Salsa per insalate, ricotta alle erbe, ­zuppe: nell’Europa meridionale cresce ancora spontaneamente in natura. La ­specie riccia è stata coltivata perché il prezzemolo liscio assomiglia alla ­pianta velenosa della cicuta minore. 

Salvia
Gnocchi, pesce, pollo: apprezzata nell’antichità come rimedio ­polivalente, oggi è diffusa in 900 (!) diverse specie. 

Origano
Soufflé, stufati, pizza: originaria dell’Europa meridionale, la pianta ­della famiglia delle Labiate è rinomata anche come pianta ornamentale. 

Aneto
Pesce, pesce e ancora pesce: anche questa erba aromatica è ­originaria dell’Asia e ­viene aggiunta ­fresca alle pietanze.

Rosmarino
Carne alla griglia, patate, fagioli: la ­pianta aromatica è diffusa in tutto il ­bacino mediterraneo e il profumo delle sue ­foglie, simili ad aghi, è inconfondibile


Fooby

Millefoglie al  basilico e limetta


PER 6 pezzi CI VOGLIONO

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • rettangolare spianata (ca. 320  g)

  • ½ mazzetto basilico
  • ½ mazzetto basilico thai
  • acqua, bollente
  • 2 dl latte intero
  • 3 c. zucchero
  • 1 presa sale
  • 3 tuorli freschi
  • 4 fogli gelatina, ammollati in acqua
  • fredda per ca. 5  min. e sgocciolati
  • 1 limetta, sciacquata sotto ­l’acqua
  • calda, asciugata, la buccia
  • grattugiata e il succo
  • 2 dl panna intera, montata a neve

  • 100 g miele d’acacia liquido
  • ½ mazzetto basilico, tagliato grossolanamente
  • ½ mazzetto basilico thai, tagliato grossolanamente
  • ½ mazzetto cerfoglio, tagliato grossolanamente
  • 1 c. foglioline di timo


ECCO COME FARE

  1. Pasta sfoglia: srotolare la pasta sfoglia, dimezzarla sulla lunghezza, quindi ­tagliarla in 9 strisce sulla larghezza. Sistemarla su una placca insieme alla carta da forno, ­ricoprire la pasta sfoglia con un altro foglio di carta da forno e posizionarci sopra una seconda placca. 
    Cuocere per ca. 15  min. nella parte centrale del forno preriscaldato a 220°. Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia. 
  2. Crema: sbollentare il basilico in acqua bollente per ca. 30  sec., scolarlo, quindi passarlo brevemente in acqua fredda e farlo sgocciolare. Frullare il basilico con il ­latte. Con la frusta mescolare il latte e tutti gli ingredienti fino ai tuorli inclusi, portare il composto a sfiorare il punto di bollore a fuoco medio mescolando continuamente. Togliere quindi la pentola dal fuoco. Aggiungere la gelatina alla crema calda, quindi ­passare al colino e versare in una ciotola. ­Incorporare la scorza della limetta, coprire e lasciar raffreddare. Riporre la crema in ­frigo finché i bordi si saranno leggermente solidificati, mescolare bene, quindi aggiungere 1  c. di succo di limetta e la panna ­montata. Mettere da parte il succo di limetta restante. Trasferire la crema in un sac à ­poche con beccuccio liscio (ca. 12  mm di Ø) e riporla in frigo per ca. 1  ora. 
  3. Miele alle erbe: in un bicchiere miscelatore versare il succo di limetta restante, il miele e le erbe aromatiche, quindi ­frullare finemente.
  4. Composizione: spalmare la crema su 6 strisce di pasta sfoglia, sovrapporre altrettante strisce e spalmarle con la crema, quindi richiudere con la pastasfoglia rimanente. Insaporire con 3 c. di miele alle erbe. 


Indicazione: utilizzare il miele restante per dolcificare il tè oppure versarci sopra acqua calda.

 

Questa e altre ricette su fooby.ch

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Fooby
Ingrandisci l'immagine

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-07 12:59:53 | 91.208.130.86