Fooby
ULTIME NOTIZIE Cucinare con Fooby
CUCINARE CON FOOBY
3 gior
Spazio ai contorni
La guerra alla conquista dello spazio sul grill è ricominciata. E le più accanite in battaglia sono...
CUCINARE CON FOOBY
1 sett
Un brindisi a tutte le mamme!
Ogni anno, la seconda domenica di maggio festeggiamo le nostre mamme – perché se lo meritano.
CUCINARE CON FOOBY
2 sett
Sempre più verde!
Ecco le nuove verdure che puntuali spuntano a primavera e tanto veloce come appaiono, con il caldo estivo, scompaiono.
Cucinare con Fooby
3 sett
Ecco un breve vademecum delle erbette più amate
Le erbe aromatiche non sono il sale nella minestra ma ­aggiungono un certo non so che a molte pietanze.
Cucinare con Fooby
1 mese
Na, na, naan
L’India è ben 80 volte più grande della Svizzera e più di un terzo della popolazione è vegetariana.
Cucinare con Fooby
1 mese
Dei lauti pasti per rimanere in forma: il giusto mix di sostanze nutritive
Per fare sport il tuo corpo ha bisogno di energia. Ma se non esageri con gli allenamenti bastano dei pasti ­adeguati...
Cucinare con Fooby
1 mese
La Pasqua si avvicina e la primavera si risveglia
Per molti di noi la Pasqua è sinonimo di un bel capretto e poi magari si va alla ricerca di uova e coniglietti...
Cucinare con Fooby
1 mese
La cipolla: un tuttofare a strati
Ci fa piangere e lascia un retrogusto che non piace a tutti. Ciononostante amiamo la cipolla.
Cucinare con Fooby
1 mese
L’ambasciatore profumato della primavera
Se ti viene l’acquolina quando cammini per il bosco perché profuma di bruschette...
Cucinare con Fooby
2 mesi
Che acidità
Durante la pandemia in molti hanno iniziato a fare il pane in casa, ­soprattutto con la pasta madre.
Cucinare con fooby
2 mesi
I gambi verdi dalle mille vitamine
Chi pensa che il porro sia un ortaggio di poco conto si ­sbaglia, perché in realtà ha molte virtù
Cucinare con Fooby
2 mesi
Bevande esotiche
Senza gli squisiti prodotti esotici le nostre bevande calde sarebbero estremamente noiose: prima che i colonialisti...
Cucinare con Fooby
2 mesi
Radice prodigio
Lo zenzero non è soltanto un chiodo fisso della cucina asiatica, bensì anche una panacea per la salute da millenni.
CUCINARE CON FOOBY
3 mesi
Stai ancora cercando il menu ideale per il giorno di San Valentino?
Prepara con magica dedizione una pietanza che non sia solo ­squisita, ma che dia anche slancio alla libido.
Cucinare con Fooby
3 mesi
Un tocco esotico
Se già non è possibile viaggiare in posti lontani, bisogna almeno ­portare qualcosa di esotico in tavola
Cucinare con Fooby
3 mesi
Tutti fusi
Di fondue, raclette e altre svizzerissime abitudini: diverbi attorno al tavolo della convivialità.
Cucinare con Fooby
05.02.2021 - 07:000

È ancora capodanno

Venerdì 12 febbraio la Cina lascerà l’anno del Topo e a suon di won ton accoglierà l’anno del Bue!

Qualche curiosità di una tradizione intrisa di simboli e salsa di soia.

Il «Capodanno cinese», meglio detto «Festa di Primavera», è uno dei momenti più goliardici della Terra del Dragone. La data d’inizio è stabilita in base al ciclo lunare, secondo un antico calendario che è rispolverato esclusivamente per le feste. Le celebrazioni durano una quindicina di giorni! Per l’occasione le case sono ripulite e addobbate con strisce di carta rossa, sinonimo di fortuna e gioia, con messaggi beneaguranti, si visitano i parenti e si scambiano regali. Il botto finale – è il caso di dirlo – è la spettacolare Festa delle Lanterne animata da fuochi d’artificio e, appunto, lanterne volanti. Come ogni tradizione popolare che si rispetti (questa pare avere almeno 2000 anni), le abbuffate sono d’obbligo. Per alcuni la cena clou è scandita da 12 portate, come i mesi dell’anno e gli animali dell’astrologia ­cinese; per altri ci vuole un grosso pesce intero, simbolo dell’unione famigliare, e per altri ancora i ­ravioli sono un «must», perché portano ricchezza. Ogni regione e ogni casa ha le sue priorità. 


PS: se ti dovessi trovare a festeggiare con amici cinesi, preparati: il brindisi è sempre dietro l’angolo! Quando qualcuno esclama «gān bēi», tutti balzano in piedi e ci si risiede solo dopo aver svuotato il ­bicchiere.

Mai senza

  • Conosciuta anche come shoyu, in Cina e nei paesi vicini è un condimento immancabile e sostituisce il sale.
  • Nasce dalla fermentazione di ­fagioli di soia bolliti, grano tostato e macinato, acqua e sale con l’aggiunta di lievito. Dopo la macerazione, che può durare mesi, il composto è filtrato e pastorizzato.
  • Le versioni «dolci» (mild) si usano per condire verdure e sushi, quelle più gustose con il curry, nelle marinature e nelle salse.
  • Piace perché è… umami! L’umami è il 5° gusto insieme a dolce, amaro, acido e salato. È dato dal glutammato, un amminoacido presente in molti alimenti. Ne sono ricchi il Parmigiano e i pomodori secchi.
  • La salsa di soia non è adatta ai ­celiaci. La salsa tamari, prodotta con lo stesso procedimento, è unicamente a base di semi di soia e quindi ideale per gli intolleranti al glutine.

 


Fooby

 

RAVIOLI CINESI


PER 20 pezzi CI VOGLIONO

  • 250 g farina bianca
  • 1 presa sale
  • 1 ½ di dl acqua

  • 200 g carne macinata (manzo)
  • 1 pak choi (ca. 150  g), ­tagliato finemente
  • 100 g funghi shii-take, tagliati finemente
  • 1 gambo lemongrass, la parte interna­ tritata finemente
  • 2 c.ni zenzero, grattugiato finemente
  • 2 spicchi d’aglio, spremuti
  • 1 ½ di c. salsa di soia
  • 1 c. olio di sesamo
  • 4 c. salsa di soia
  • 1 spicchio d’aglio, spremuto
  • ½ mazzetto coriandolo, tagliato finemente


ECCO COME FARE

  1. Impasto: mescolare in una scodella la ­farina con il sale. Unire l’acqua e impastare fino ad ottenere un composto liscio e ­morbido, coprirlo e lasciar riposare per ca. 20 minuti.
  2. Ripieno: mescolare bene la carne con tutti gli ingredienti fino all’olio di sesamo incluso.
  3. Composizione: ricavare dall’impasto due rotoli di ca. 20  cm ciascuno. Tagliare ogni rotolo in 10 pezzetti delle stesse ­dimensioni. Stendere con il mattarello i pezzetti d’impasto fino a ricavare ron­delle di ca. 12  cm di Ø. Aiutarsi con un po’ di farina.
  4. Ravioli: distribuire un c. di ripieno al centro di ogni impasto. Bagnarlo con un goccio d’acqua, unire i bordi usando il pollice e l’indice e riporre nei cestelli di bambù preparati in precedenza.
  5. Cottura al vapore: mettere un cestello di bambù in una pentola capiente, riempire con acqua fino al fondo del cestello, portare ad ebollizione. Appoggiare sopra il secondo cestello, coprire e cuocere a fuoco medio per ca. 5 minuti. Invertire la posizione dei cestelli e finire la cottura al vapore per ca. 5 minuti.
  6. Salsa dip: mescolare la salsa di soia, con l’aglio e il coriandolo. Servire come dip per i ravioli al vapore. 


Suggerimento: se i ravioli non vengono ­cotti subito, conservarli coperti su un ­piatto oliato in frigo.

Questa e altre ricette su fooby.ch

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Fooby
Ingrandisci l'immagine

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-17 18:50:31 | 91.208.130.87