Segnala alla redazione
ULTIME NOTIZIE Cucinare con Fooby
CUCINARE CON FOOBY
3 gior
Un goccio d’aceto rende tutto più buono
L’aceto fa parte degli elementi più sottovalutati della nostra cucina. Tuttavia, sempre più chef e buongustai vengono conquistati dal sapore fresco e aspro di questo versatile ingrediente.
CUCINARE CON FOOBY
1 sett
I molti volti del caffè
Come si produce e perché ormai il caffè non si abbina più solo con i dolci.
CUCINARE CON FOOBY
2 sett
È lei a preparare i migliori cocktail del mondo
Bannie Kang di Singapore ha vinto a Glasgow la finale della Diageo World Class.
CUCINARE CON FOOBY
3 sett
Una trasformista dal dolce aroma nocciolato
La zucca è perfetta con curry e melograno ma anche con amaretti e zenzero.
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
La magia dello Za‘tar, del cumino e della tahina
Grazie a questi semplici consigli potrai portare a casa tua i sapori dell’oriente, direttamente nel tuo piatto
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
Il frutto autunnale adatto a ogni occasione
L’uva si sposa bene sia con i sapori dolci che con quelli salati. Dai semi pressati si ottiene inoltre un ottimo olio
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
Pronti, partenza, funghi!
L’autunno è la stagione della raccolta dei funghi. Ecco qualche consiglio per capire quali sono i migliori porcini, gallinacci e trombette dei morti
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
La rivoluzione dei mocktail
Finita l’estate, voglia di una vita più sana, ma senza rinunciare agli aperitivi? Ecco come!
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
La semplice arte della conserva
Conservare la frutta è alla portata di tutti! Albicocche secche, mele cotogne conservate in alcool, marmellata di lamponi o chutney di prugne sono regali fantastici e permettono agli amici di preparar
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
«Ogni decorazione deve avere un senso»
Anche l’occhio vuole la sua parte, dice il vecchio adagio. A cosa presta quindi attenzione il professionista quando deve decorare un piatto?
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
Il salmone più fresco viene dalle montagne
Salmone dei Grigioni? Sì, esiste! Ed è anche di qualità eccellente.
CUCINARE CON FOOBY
11.10.2019 - 06:000

Passo dopo passo verso il pane perfetto

Il pane fatto in casa è il trend del momento. Ecco qualche consiglio per un successo garantito.

La ricetta di base per fare il pane è davvero semplice: servono solamente farina, acqua, lievito e sale. Oltre alle giuste proporzioni tra gli ingredienti che, a seconda della ricetta, è possibile variare e integrare, occorrono anche pazienza e mani forti. Solo impastando il pane a lungo e in maniera energica è possibile liberare la proteina legante della farina ossia il glutine. Questo processo rende inoltre l’impasto meravigliosamente soffice ed elastico. Ancora una parola sulla farina: setacciatela accuratamente prima di impastarla. In questo modo è possibile evitare buchi antiestetici nell’impasto. Liquidi e farina si uniscono inoltre in modo più omogeneo. Impastate sempre il pane su una superficie ampia e ben infarinata in modo che non appiccichi. 

Dopo averlo ben impastato, mettete il composto in una ciotola e copritela con un panno. Aspettate quindi che la pasta si gonfi fino al doppio della dimensione iniziale. Ci vuole di solito circa un’ora e mezza. Grazie alla cosiddetta «prova del dito» potete verificare se avete impastato il pane abbastanza a lungo e con sufficiente energia. Fate un buco nella pasta con un dito: se l’impasto si richiude da solo, allora avete fatto un ottimo lavoro. Trasferite quindi nuovamente l’impasto su un piano infarinato, appiattitelo e poi formate dapprima una sfera e infine una pagnotta ovale. Dopo aver lasciato riposare la pagnotta per un’altra mezz’ora sotto il panno, fate un’incisione a forma di croce con un coltello e infornatela. L’incisione serve a far sì che la crosta del pane non si spezzi durante la cottura.

Un’astuzia per ottenere un pane davvero perfetto: invece di metterlo semplicemente su una teglia o su una griglia rivestite di carta da forno, piazzate l’impasto in una pirofila di ghisa per arrosto (senza dimenticare la carta da forno!). La pirofila garantisce una temperatura costante e non lascia fuoriuscire l’umidità durante la cottura. Togliete il coperchio negli ultimi 15 minuti per ottenere una bella crosta croccante. A fine cottura, picchiettate la parte inferiore del pane con un dito: se suona vuoto, allora è pronto. Se invece ottenete un suono sordo, meglio lasciarlo cuocere per altri dieci minuti. 

Se siete allergici al glutine, avrete bisogno di una farina speciale per l’impasto composta per due terzi da farina senza glutine e per il restante terzo da fecola e agglutinante. Ad esempio, la farina di grano saraceno, di amaranto o di quinoa è senza glutine. 

Ricetta: Pane alla birra

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 02:26:43 | 91.208.130.89