SEGNALACI mobile report
focus
CUCINARE CON FOOBY
30.03.2018 - 00:000

Mangio i kiwi con la buccia. Provateci anche voi una volta!

Sul suo blog Vanillacrunnch, la foodblogger Lara Zaugg crea tantissimi dessert vegani. Ci tiene però a che i suoi post non siano solo belle foto.

 

Ti piacciono i kiwi?
Sì, molto. Sono tra i miei frutti preferiti. Mi piace il gusto acidulo. E visto che non ne mangio tutti i giorni, per me sono anche qualcosa di speciale.

Come mai non ne mangi tutti i giorni?
Perché ho deciso di impegnarmi e utilizzare in prevalenza prodotti locali e di stagione. Certo, ogni tanto mangio anche un kiwi o un avocado ma pochi e con consapevolezza. Non sono molto entusiasta quando i foodblog con molti follower e grande diffusione propongono torte di fragole nel bel mezzo dell’inverno. Poi la gente vuole provare a prepararle, compra fragole di importazione e si meraviglia che non sanno di niente. Quando propongo una ricetta con frutti di bosco in inverno, sottolineo sempre che li ho congelati in estate. Trovo che faccia parte del mio lavoro rendere la gente consapevole dell’importanza di cucinare con ingredienti di stagione.

A cosa fai attenzione quando compri i kiwi?
La provenienza indica generalmente quando sono di stagione in Europa. Se sono duri come sassi non li compro. Ci ho provato un paio di volte e dopo qualche settimana erano ancora duri e immangiabili.

Come preferisci mangiarli?
Al naturale oppure con un müesli. E con la buccia.

Come scusa?
Proprio così! Lo faccio da un po’ ormai. Non ha un cattivo sapore ed è molto salutare.

Come mai?
I kiwi contengono molte vitamine ma la maggior parte si trova direttamente sotto la buccia. Naturalmente compro sempre kiwi bio non trattati. Chi non ha mai mangiato i kiwi con la buccia, dovrebbe davvero provare! Nel caso delle arance e dei limoni, talvolta la buccia viene grattugiata per fare delle torte e ho un’amica che mangia il mango con la buccia.

Ti capita mai che qualcuno ti guardi storto?
Spesso direi! Qualche volta in treno la gente mi guarda addirittura male quando mangio un kiwi. Ma non sono nemmeno schizzinosa. Ad esempio non lavo mai la frutta. Mia mamma mi ha sempre detto: «Un po’ di sporcizia non fa mai male. Rafforza il sistema immunitario.»

I kiwi si adattano bene al lavoro di foodblogger?
Assolutamente. Anche solo il colore è fantastico: un tocco di vivacità per l’occhio...e per le foto. Anche il sapore acidulo dona a molti piatti una nota particolare.

Tuttavia i kiwi non vanno molto d’accordo con i latticini. Nel peggiore dei casi, l’intero piatto diventa amaro. 
Poiché sono intollerante al lattosio e creo piatti vegani, non uso nessun derivato del latte. Ma bisogna fare attenzione anche al latte di mandorla e ai prodotti simili. Dopo un’ora dalla preparazione, uno smoothie con latte di mandorla e kiwi ha un aspetto molto poco appetitoso perché gli ingredienti reagiscono tra loro. Si può ancora bere però. Per il tiramisù bisogna fare attenzione a non mischiare gli ingredienti critici. In generale è meglio consumare subito i piatti preparati con i kiwi.

Qui trovi la ricetta per il cheesecake di matcha vegano

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-20 16:50:23 | 91.208.130.86