Cerca e trova immobili

SPECIALE FORMAZIONEImparare l'italiano è il primo passo per l'integrazione

23.05.23 - 16:00
E non solo, aprono le porte del mondo del lavoro e della formazione professionale. Scopriamo i corsi Ecap che si svolgono in tutto il canton
Ecap
Imparare l'italiano è il primo passo per l'integrazione
E non solo, aprono le porte del mondo del lavoro e della formazione professionale. Scopriamo i corsi Ecap che si svolgono in tutto il canton

LUGANO - Chi vuole partecipare attivamente alla vita di un Paese deve poter apprendere la lingua locale: le competenze linguistiche permettono l’accesso al mercato del lavoro e alla formazione professionale. Per questo motivo, formare a livello linguistico le e i migranti è una delle attività più importanti di ECAP, che in tutta la Svizzera offre un’ampia gamma di corsi per ogni necessità, per diversi gruppi di utenti e a tutti i livelli di competenza. 

Grazie al programma d’integrazione cantonale (PIC), ECAP offre dal mese di gennaio 2023 corsi di lingua italiana per adulti di livello A1, A2 e B1 nelle sedi di Bellinzona, Lamone e Biasca. Questa tipologia di corsi verrà riproposta a partire da settembre 2023, ma già da subito gli interessati possono iscriversi, con l’opportunità di effettuare un test di entrata gratuito, sia online sia in presenza. 

Imparare l'italiano permette di accedere a una vasta gamma di opportunità, sia in termini di occupazione che di svago. Conoscere la lingua può infatti aiutare a trovare un lavoro migliore, a partecipare a corsi di formazione di livello superiore, ad avere accesso ai servizi pubblici, alle banche e alle istituzioni, nonché a socializzare. 

Inoltre, le attuali disposizioni sull’integrazione degli stranieri stabiliscono che le competenze linguistiche sono uno dei criteri che gli stranieri devono rispettare, definendo i livelli linguistici da raggiungere in base alla richiesta di permesso e di cittadinanza. 

ECAP Ticino, oltre a erogare corsi di lingua italiana strutturati secondo i livelli previsti nel QCER (Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue) sia diurni sia serali, è un centro accreditato d’esame Fide, test riconosciuto ai fini della certificazione linguistica (www.fide-info.ch). 

Per maggiori informazioni potete consultare il nostro sito oppure inviare una mail a: infoti@ecap.ch

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Pocahontas 10 mesi fa su tio
Non è che "imparare l'italiano potrebbe giovare, potrebbe farti trovare un lavoro migliore.. " È COSI!! Se vivi in Ticino impari l'italiano, punto. Non esiste che ci sia della gente che vive in Ticino da anni, svizzeri tedeschi inclusi(!!) e che non parla una parola di italiano!!

Cricchetto 10 mesi fa su tio
anche i nostri amici confederati dovrebbero chinarsi a imparare l'italiano, ma l'atteggiamento è ben diverso visto che trattano il ticino e i ticinesi come se fosse di lora proprietà....

Don Quijote 10 mesi fa su tio
Se parli la lingua del posto e ti adatti ad usi e costumi non ci sono problemi. Altre culture possono arricchire quella indigena se non cercano di sovrapporsi o creare delle vere e proprie enclave, purtroppo una triste e preoccupante realtà in alcune grandi città europee.
NOTIZIE PIÙ LETTE