Segnala alla redazione
PROMOWEB
08.09.2016 - 08:000

Acne: la nuova proposta terapeutica si chiama Ozonoterapia

Ne parliamo con il Dr. med. Nenad Nikolic, medico internista di Lugano, specializzato in Ozonoterapia.

L’acne colpisce quasi 9 adolescenti su 10 e anche parecchi adulti. Molti si affidano al fai da te, mentre il disturbo va preso sul serio e curato con l’aiuto di uno specialista.

Ne parliamo con il Dr. med. Nenad Nikolic, medico internista di Lugano, specializzato in Ozonoterapia. 

 

Quali sono le cause dell’acne dottore?

L’acne è una malattia infiammatoria della pelle, che colpisce soprattutto il volto. Il processo infiammatorio coinvolge il follicolo pilifero e la relativa ghiandola sebacea. L'acne si sviluppa nella pubertà, in genere fra i 14 e i 19 anni, ma può anche manifestarsi o perdurare fino ai 30-40 anni (acne tardiva). Tra i giovani l'incidenza è quasi dell'80%, cambia solo l'entità del quadro clinico, generalmente più severo nei maschi che nelle femmine.  

Le manifestazioni cliniche dell'acne comprendono tre tipi di lesioni: comedoni, papule e pustole. Vi sono diversi fattori che spiegano la primitiva alterazione della ghiandola sebacea:

         •        Squilibrio ormonale  della ghiandola sebacea, in risposta agli ormoni maschili (testosterone), presenti sia nel maschio che nella femmina che produce un eccesso di sebo. Questo non significa che ci sia uno squilibrio ormonale, ma semplicemente la ghiandola sebacea "lavora" in eccesso.

         •        Cause batteriche: l'acne è favorita da un batterio che si chiama Propionibacterium acnes che normalmente vive sulla pelle in condizioni fisiologiche. Se si otturano i pori cutanei, esso si moltiplica e causa infiammazione.

         •        Predisposizione genetica.

         •        Alimentazione: fino a qualche tempo fa non esisteva nessuna certezza scientifica su correlazione fra acne e dieta. Fin dal 1959 sono stati fatti degli studi riguardanti la dieta e l'acne e non sono state trovate evidenze significative, ma con studi più recenti si è visto che esiste, in realtà, una relazione tra acne e dieta. Una dieta ad alto carico glicemico (zucchero, carboidrati raffinati …) e il latte bovino sono stati associati con l'acne. Altri tipi di associazioni (cioccolato, sale...) non sono supportati dall'evidenza.

         •        Un altro aspetto che deve essere tenuto in considerazione è il legame fra fumo di sigaretta e acne. In età adulta il fumo è stato correlato  con una particolare forma di acne, difficilmente trattabile, l’Acne Comedonica Post-Adolescenziale (CPAA).

         •        Lo stress.

 

In che misura l’Ozonoterapia è utile per questa problematica:

Recentemente, l’Ozonoterapia si è imposta quale eccellente rimedio terapeutico di questa patologia. Esso viene utilizzato, soprattutto, per combattere la componente microbica, grazie alle sue proprietà disinfettanti e battericide. L'ozono viene utilizzato, sia localmente, tramite  microiniezioni nei comedoni, che con la piccola Autoemotrasfusione ozonizzata i.m. La terapia consente di ottenere una rapida eliminazione della componente batterica della pustola, per un meccanismo d'azione di ossidazione delle membrane batteriche nei follicoli sebacei, determinando così gli effetti battericidi nei riguardi dei germi aerobi ed anaerobi. Il risultato ottenuto è mantenuto nel tempo, anche se è opportuno ripetere qualche ciclo di mantenimento. 

Scopri di più su Promoweb.ch .

Il presente articolo è un pubbliredazionale a pagamento redatto da Promoweb

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-29 09:49:09 | 91.208.130.87