VALLESE
07.07.2015 - 09:450

Fondazione Barry: quattro nuovi cuccioli

Nando, Naron, Neige e Nevada sono nati il 27 maggio

MARTIGNY - Dall’8 luglio, quattro adorabili cuccioli di San Bernardo delizieranno i visitatori del Barryland – Musée et Chiens du Saint-Bernard a Martigny. I piccoli San Bernardo potranno essere osservati tutti i giorni per quattro settimane, dalle 10.00 alle 18.00, mentre giocano e scoprono il loro ambiente.

Quattro deliziosi batuffoli di pelo con un gran testone, zamponi enormi, teneri occhioni e buffe orecchie penzoloni sono i nuovi membri della famiglia dei San Bernardo. Nando, Naron, Neige e Nevada sono nati il 27 maggio al canile della Fondazione Barry a Martigny. I loro genitori sono la femmina a pelo corto «Zaskia del Grand San Bernardo» e il maschio a pelo corto «Ghost des Princes de Savoie». 

È la prima volta che Zaskia, la mamma di 4 anni e ½ , mette al mondo dei cuccioli e se ne sta occupando a meraviglia. La prova è quanto splendidamente le due femmine e i due maschi stanno crescendo. «Siamo molto felici perché i nostri più giovani ospiti stanno benissimo» dichiara deliziato Manuel Gaillard, responsabile dei cani e del canile della Fondazione Barry, che aggiunge: «Pesano già sei chili. Il loro peso, che alla nascita era attorno ai 700 grammi, è già quadruplicato!».

I piccoli di San Bernardo passano le prime sei settimane della loro vita nell’ambiente protetto all’interno del canile. Da una settimana questi piccoli e vivaci Barry trascorrono una parte della giornata nel parco per i cuccioli, dove imparano a conoscere superfici diverse, si scoprono nello specchio o scorrazzano gioiosamente nella cuccia con le palle. «Durante la fase della socializzazione è importante che i cuccioli scoprano il maggior numero possibile di cose diverse» spiega Urs Lüscher, specialista del comportamento e responsabile di cinologia della Fondazione Barry: «Ciò contribuisce a rendere i giovani San Bernardo più sani, più in grado di adattarsi a ogni tipo di situazione e quindi più facili da educare».

Oltre alla visita alla giovane famiglia di cani, Claudio Rossetti, direttore della Fondazione Barry, raccomanda alle persone interessate un’esperienza molto particolare: una passeggiata con i Barry. «I bambini non sono i soli a rallegrarsi di poter portare un San Bernardo al guinzaglio per una volta nella vita» dice Claudio Rossetti: «Questa passeggiata è davvero un’esperienza fuori dal comune per gli amanti dei Barry. E anche i cani ne traggono grande piacere: si rallegrano sin d’ora di tutte le carezze extra che riceveranno».

Le passeggiate del fine settimana si tengono in piccoli gruppi con un massimo di 8 persone e sono sempre accompagnate dalle guardiane di animali. Le gite di 45 minuti si snodano su un percorso in piano lungo la foresta di Martigny e sono quindi particolarmente indicate per le famiglie.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-09 06:07:32 | 91.208.130.86