Segnala alla redazione
LUGANO
05.10.2015 - 07:110
Aggiornamento : 01.09.2016 - 08:58

Mal di testa? Tutte le novità in materia

Intervista al Dr.med. Nenad Nikolic medico Internista di Lugano, esperto in Ossigeno-Ozonoterapia

Soffri di mal di testa, ma non sai se si tratta di emicrania, cefalea tensiva o a grappolo? La metà delle persone non sa distinguere un semplice mal di testa dall'emicrania, non sa che ci sono delle cure che vanno al di là dei comuni analgesici o che ci sono dei centri specializzati e che esiste il modo di prevenire gli attacchi. Noi cerchiamo di fare chiarezza, con le novità in materia. Abbiamo intervistato il Dr.med. Nenad Nikolic medico Internista di Lugano, esperto in Ossigeno-Ozonoterapia riguardo questa patologia

Che cos’è la cefalea?
La cefalea, è una malattia che si manifesta principalmente come dolore alla testa; secondo l’OMS l’emicrania è tra le prime 20 problematiche sanitarie in grado di peggiorare sensibilmente la qualità della vita, a causa delle sue caratteristiche invalidanti. Per curare efficacemente un mal di testa è indispensabile innanzitutto fare una diagnosi specifica della tipologia, al fine di intervenire in modo corretto con farmaci od altri approcci terapeutici mirati.

Si distinguono innanzitutto:
• cefalee primarie
• cefalee secondarie

Tra le cefalee primarie distinguiamo poi:
• Emicrania
• Cefalea Muscolo-Tensiva
• Cefalea a Grappolo

La cefalea di tipo tensivo è senza dubbio la forma di mal di testa più comune e diffusa, in forma episodica o cronica. Gli attacchi possono durare da pochi minuti a diversi giorni ed il dolore viene descritto come gravativo-costrittivo, di intensità lieve o moderata, localizzata su entrambi i lati della testa distribuendosi come una fascia o come un casco.

E’ abbastanza semplice distinguere la cefalea tensiva dall’emicrania perchè in questo caso l’attività fisica non peggiora i sintomi e raramente si verificano episodi di nausea e/o vomito.

I fattori che possono scatenare l’attacco sono: stress, depressione, ansia, abuso di farmaci, posture errare ecc… 

Come funziona l’Ozonoterapia in caso della cefalea di tipo tensivo?

L' Ossigeno-Ozonoterapia viene molto utilizzata, con risultati eccellenti, nella terapia del dolore da cefalea tensiva e quella a grappolo. L’Ozonoterapia agisce con un’azione antinfiammatoria, antidolorifica e miorilassante senza nessun effetto collaterale.

L’Ozono oltre ad abbassare costantemente la sintomatologia dolorosa, favorisce anche il rilassamento delle fasce muscolari. L’ossido nitrico è probabilmente coinvolto nella patogenesi della malattia, in quanto, secondo studi recenti determina una sensibilizzazione delle vie di trasmissione del dolore. Nei pazienti con cefalea di tipo tensivo è stata dimostrata un’aumentata sensibilità al dolore (riduzione della soglia del dolore) cutaneo e muscolare. L'Ossigeno-Ozono terapia aumenta il rilascio di ossido nitrico tessutale migliorando il microcircolo e l'ossigenazione dei tessuti.

L’Ozonoterapia, consolidata ormai da anni di esperienza clinico-scientifica e diffusa in numerosi paesi, consente in una elevata percentuale di casi di risolvere o perlomeno di migliorare, con notevoli benefici personali e sociali, questa problematica altrimenti fortemente invalidante.

Questa terapia ha dei rischi?

L’Ozonoterapia è priva di effetti collaterali e non presenta controindicazioni. Non vengono trattati i bambini e le donne incinte.

L’ozonoterapia è riconosiuta dalla Cassa Malati?

Si. Dalla Cassa Malati complementare.

Per maggiori informazioni vai su www.freecoupon.ch

 

 

 

Il presente articolo è un publi-redazionale a pagamento redatto da Freecoupon.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-28 09:55:03 | 91.208.130.89