Finanza
17.02.2005 - 11:000
Aggiornamento : 13.10.2014 - 13:48

ABB di nuovo in positivo: prima volta dal 2000

ZURIGO - Per la prima volta dal 2000, ABB è tornata in zona utili: il gruppo tecnologico elvetico-svedese ha annunciato oggi che lo scorso anno ha registrato un utile netto di 201 milioni di dollari (238 milioni di franchi). Il 2003 era stato caratterizzato da una perdita di 779 milioni di dollari. Il risultato prima di interessi e imposte (EBIT) è balzato dai 357 millioni di dollari del 2003 a 1,084 miliardi nel 2004. Il fatturato è progredito dell'1 % a 20,721 miliardi di dollari. In valute locali accusa tuttavia un calo del 5 %. Alla fine di dicembre il debito totale di ABB ammontava a 5,5 miliardi di dollari, contro i 7,9 miliardi di un anno prima, mentre i mezzi liquidi si situavano a 1,3 miliardi di dollari, contro 1,5 miliardi alla fine del 2003. "Abbiamo raggiunto un buon numero di obiettivi nel corso di un anno di riassestamento chiave", ha dichiarato oggi in una conferenza stampa il presidente della direzione dell'ABB Fred Kindle, illustrando i risultati. "Abbiamo nuovamente ridotto i costi e aumentato la produttività", ha sottolineato. In seguito essenzialmente alle dismissioni, gli effettivi sono diminuiti di 14mila dipendenti: alla fine del 2004 ABB aveva in organico 102 500 persone.



ATS

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-11 03:58:33 | 91.208.130.89