Immobili
Veicoli

BRISSAGO Il PLR di Brissago vuole confermarsi

08.02.21 - 12:30
La sezione ha depositato le liste per Municipio e Consiglio comunale: «L'obiettivo minimo è mantenere i seggi attuali»
PLR Brissago
BRISSAGO
08.02.21 - 12:30
Il PLR di Brissago vuole confermarsi
La sezione ha depositato le liste per Municipio e Consiglio comunale: «L'obiettivo minimo è mantenere i seggi attuali»
In corsa per l'esecutivo ci saranno il sindaco uscente Roberto Ponti e il municipale Genesio Perlini.

BRISSAGO - La sezione del Partito Liberale Radicale di Brissago ha depositato alla Cancelleria comunale di Brissago le liste per le prossime elezioni comunali di aprile. Per il Municipio correranno il Sindaco uscente Roberto Ponti e il Municipale Genesio Perlini, accompagnati da Alessandro De Bortoli, Rolando Hofer, Veronica Marcacci-Rossi, Mattia Martinetti e Martin Schneeberger.

Come candidati al Consiglio comunale troviamo, oltre agli uscenti e affermati Francesco Berta, Simone Franconi, Rolando Hofer, Mattia Martinetti, e Michele Quaglia, molti giovani volti nuovi che si affacciano alla politica: Aris Arrigoni, Simone Berta, Alessandro De Bortoli, Mara Forzoni, Alessio Franconi, Davide Gallotti, Danny Hohl, Milena Ivanova, Davide Lurati, Veronica Marcacci Rossi, Maia Palmieri, Genesio Perlini, Roberto Ponti e Martin Schneeberger.

L'obiettivo principale del Partito è quello di mantenere i seggi attuali e se possibile anche fare meglio. «Dopo un quadriennio che ha visto il Partito con i suoi municipali attivi nella realizzazione di diversi progetti concreti, è pure stato presentato, sul nostro sito, il programma per la prossima legislatura». La sezione PLR vuole soprattutto impegnarsi «alla promozione della qualità di vita per una Brissago vivibile, sicura e accessibile a tutti indistintamente, una sanità e socialità interpretata a fianco di chi ha bisogno e per dignità non ha coraggio di chiedere». Altri obiettivi saranno: «Finanze sane e sostenibili con l’obiettivo di ritornare al moltiplicatore dell80%; altri importanti capitoli saranno l’educazione la cultura e il tempo libero, la pianificazione del territorio, con un occhio di riguardo al tema dell’ecologia, la natura, il mondo del lavoro e infine il turismo».

NOTIZIE PIÙ LETTE