Segnala alla redazione
Foto d'archivio (Tipress)
LOCARNO
01.04.2016 - 20:000

Il rilancio del lavoro per una Locarno forte!

Sezione PLR Locarno

Fra le tre priorità del Partito liberale radicale di Locarno figura il rilancio dell’occupazione. Il PLR crede nell’importanza del lavoro e del fare impresa creati dal turismo, dal Festival del film e dalle aziende legate alla città, ma anche nelle start-up e nei nuovi settori dell’economia, che a Locarno possono trovare la propria casa, generando nuovo indotto economico e fiscale, posti di lavoro per i nostri cittadini e formazione per i nostri giovani.

Secondo il sindaco Alain Scherrer, infatti, “il lavoro è premessa di dignità, identità, libertà, vita, e per questo va favorito e considerato una priorità politica. La Città s’impegna dunque per un’amministrazione pubblica vicina al cittadino, alle aziende e ai commerci, come anche per delle condizioni che favoriscano il turismo, il lavoro e le attività economiche e culturali sul nostro territorio”.

Il PLR cittadino lo segue, inserendo il rilancio del lavoro – insieme alla qualità di vita nei quartieri e a una reale sicurezza per il cittadino – nelle priorità del programma di legislatura recentemente inviato a tutta la popolazione. Un rilancio su più assi: turismo, aziende, innovazione e territorio.  

La Pasqua ci ha garantito un tasso di occupazione delle camere degli alberghi del Locarnese vicino al 85%, ma non dobbiamo sederci sugli allori se vogliamo puntare sul turismo. Per Simone Merlini, consigliere comunale e candidato al Municipio cittadino, “per essere realmente attrattivi dobbiamo essere costantemente dinamici e vivi, proponendo iniziative per colmare i periodi morti, ampliando il più possibile l’offerta turistica e sviluppando la cultura dell’accoglienza”. Proprio per questo il PLR, oltre a impegnarsi per la realizzazione di un polo formativo turistico e alberghiero nel Locarnese in modo da sviluppare la qualità dei servizi e delle prestazioni (un atto parlamentare in tal senso è stato depositato a livello cantonale da Nicola Pini), si prefigge di potenziare l’ufficio manifestazioni, instaurare una collaborazione con il LAC di Lugano, far decollare il Palacinema e valorizzare ulteriormente l’offerta museale e il patrimonio storico-monumentale della Città, con l’intento di garantire un turismo forte e radicato nella Regione da gennaio a dicembre.

“È anche una questione di territorio”, continua Marco Bosshardt, candidato al Municipio, “perciò occorre attuare un politica urbanistica che protegga il territorio e gli edifici di pregio, tenendo sempre in conto l’evoluzione dei bisogni della società, e al contempo attivarsi per dare nuova vita alle aree dismesse o in disuso”. Aree dismesse che potranno garantire nuove attività, nuovi insediamenti, nuovi spazi: per questo il PLR si impegna per l’attuazione di un inventario degli edifici in disuso, come anche per dotare il territorio cittadino della fibra ottica e di internet veloce. Un impegno che si estende a un rilancio del marketing territoriale per portare nuove aziende ad alto valore aggiunto nella zona industriale e la creazione di spazi – in collaborazione con USI e SUPSI – per attività di formazione, ricerca e sviluppo di start-up. Locarno vuole e deve essere una città innovativa.

Sezione PLR Locarno

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-19 04:47:52 | 91.208.130.85