LOCARNO
05.08.2007 - 04:000
Aggiornamento : 16.11.2014 - 14:41

In Piazza Grande arrivano gli zombi

Prima una commedia nera "Death at a funeral", poi gli zombi con "Planet Terror"

LOCARNO - Serata ad alta tansione quella in programma questa sera in piazza Grande. alle 21.00 verrà proiettato il film "Death at funeral" di Frank Oz, regista che ha legato il suo nome a pellicole  di notevole successo come "La piccola bottega degli orrori", "In & Out", "The Score".
Porta in Piazza Grande un film che ü in fondo un’esplorazione dell’universo famigliare e delle sue derive. La mattina del funerale del padre, nella campagna inglese, i famigliari e gli amici del defunto si ritrovano a partecipare al rito ciascuno con le proprie ansie e i propri problemi... Il figlio Daniel deve rendere conto della promessa di una vita migliore che ha fatto alla moglie e affrontare la causticità del fratello Robert, un celebre romanziere appena giunto da New York. Dal canto loro, la cugina Martha e il suo nuovo fidanzato Simon possono scordarsi di fare buona impressione sul padre di lei. Le loro speranze sono infatti vanificate dagli incontrollabili «attacchi di nudismo» di Simon, che per sbaglio ha ingurgitato una droga allucinogena. La riunione di famiglia, già parecchio disturbata, è ulteriormente sconvolta dall’arrivo di un ospite inaspettato che minaccia di rivelare un pesante segreto.

La serata si conclude all'insegna dell'horror firmato dal texano  Robert Rodriguez con Planet Terror, dove una tranquilla cittadina del Texas è improvvisamente invasa dai sickos, zombi assetati di sangue infettati da un agente biochimico, il DC2. Gli uomini dello sceriffo e un gruppo di ribelli – tra cui una ballerina di lap-dance che ha perso una gamba (rimpiazzata da un fucile automatico), il suo compagno, esperto in arti marziali, e un dottore che sta per essere lasciato dalla moglie – dovranno difendersi con ogni mezzo... Per poi andare a creare un mondo nuovo a Tulum, in Messico. Film assolutamente folle e gore, Planet Terror è, insieme a Death Proof di Quentin Tarantino, un omaggio ai b-movies che, per la gioia dei fan del cinema trash, negli anni Settanta e Ottanta venivano proiettati a due a due nelle sale Grindhouse, specializzate in spettacoli «double features».

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-18 16:21:25 | 91.208.130.86