Claudia Pajewski
Silvio Orlando è il protagonista di "Si nota all’imbrunire (Solitudine da paese spopolato)", in scena martedì e mercoledì al LAC.
LUGANO
01.04.2019 - 06:000

Silvio Orlando e la solitudine sociale

Il grande attore italiano sarà al LAC martedì 2 e mercoledì 3 aprile con "Si nota all’imbrunire (Solitudine da paese spopolato)"

LUGANO - La critica l’ha definita una interpretazione da antologia: Silvio Orlando, attore sensibile e delicato, sarà a Lugano martedì 2 e mercoledì 3 aprile (alle 20.30) protagonista di "Si nota all’imbrunire (Solitudine da paese spopolato)", nuovo lavoro scritto e diretto da Lucia Calamaro, testo che deriva ispirazione da un malessere del nostro tempo, una vera e propria patologia che la socio-psicologia definisce “solitudine sociale”.

Il fratello e i figli di Silvio raggiungono il padre nella casa di campagna dove da tre anni si è ritirato a vivere da solo. Isolandosi, Silvio ha acquisito un buon numero di manie, arrivando a decidere di non volere più né camminare né alzarsi. In preda al suo isolamento, nella testa di Silvio si installa una confusione totale tra desideri e realtà. I suoi tre figli che finora non se ne erano preoccupati troppo, preso atto della situazione, devono decidere cosa fare, come smuoverlo da questa posizione che si fa metafora del suo stato mentale.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-25 22:55:54 | 91.208.130.85