LUGANO
14.03.2019 - 17:300

"Ipotesi per un'utopia" al Teatro Foce

Sabato e domenica andrà in scena l'azione scenica a cura dell'Atelier Attila

LUGANO - Sabato 16 marzo alle 20.30 e domenica 17 marzo alle 18 andrà in scena al Teatro Foce di Lugano "Ipotesi per un'utopia", un'azione scenica a cura dell'Atelier Attila di Nando Snozzi.

Il quale ha spiegato: «L’azione scenica si svolge nello scenario dell’immaginazione. Una folle corsa palindroma sul percorso della mia memoria e delle mie esperienze vissute, stravolte, reinventate e l’incontro con diverse/i compagne/i di viaggio. Qualcuno mi ha sussurrato che di fronte al succedersi degli eventi contemporanei, anche gli dei sono diventati atei, perciò ho rinfrancato la mia assenza dai domini della fede. Ironizzando con il linguaggio di chi vende eccellenza a sbaffo, di chi ottimizza il rendimento e massimizza la procedura, mi esprimo con la creatività e la fantasia invece di avvilirmi. Ho creato una fiaba da comporre in spazi scelti e nei quali mi sento accolto con tutto il mio circo e il mio corpo. L’azione scenica, muove idee, scenari e situazioni che svelano i paradossi dell’arte e della società contemporanea intersecando musica, testi e immagini con la pittura come fulcro centrale dell’azione. “Ipotesi per un’utopia” è Il gioco dell'arte e un teatro diffuso sull'arco della vita».

Con Nando Snozzi pittore, maggiordomo e regista, Rocco Lombardi e Matteo Mengoni musicisti fatali, Raissa Aviles attrice con Attila, il suo adolescente titanico, Patrizia Barbuiani, lettrice versatile, Gianni Hoffman, “l’altro” pittore, Elio David, turista per caso, Antonio Gonario Pirisi, lo straniero in cerca di patria. Età: da 6 anni, per tutti.

Prevendita su Biglietteria.ch.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-23 03:22:44 | 91.208.130.86