TIPRESS
Giovedì 5 settembre debutta la mostra fotografia "In cammino".
SONOGNO
01.09.2019 - 10:430

"In cammino", gli archivi fotografici in mostra

Fotografie da tutto il mondo saranno presenti in diversi luoghi di Sonogno, dai muri in sasso delle case del nucleo al bosco adiacente

SONOGNO - Il 5 settembre alle 17 al Museo di Val Verzasca (Sonogno) si inaugura la mostra temporanea “In cammino”, curata da Alfio Tommasini (Verzasca Foto Festival) in collaborazione con “Senti questa!”, progetto del Museo di Val Verzasca che si svolge in alcuni ristoranti della Valle con l’intento di raccogliere storie inedite di memoria verzaschese.

Il tema della sesta edizione del Verzasca Foto Festival è “In cammino”. Fotografie da tutto il mondo saranno presenti in diversi luoghi di Sonogno, dai muri in sasso delle case del nucleo al bosco adiacente. Quest’anno ci sarà anche una postazione al Museo di Val Verzasca con una mostra di fotografie prevenienti da privati verzaschesi che vivono in Ticino e oltreoceano.

La mostra è il risultato di una cooperazione “glocal” tra Festival e Museo: da una parte si sono svolte tre serate partecipative nei luoghi di socializzazione in valle con il progetto “Senti questa! Storie originali al bar” in cui i verzaschesi sono stati invitati a portare in un ambito pubblico il loro “tesoro” privato e inedito costituito da fotografie, documenti, lettere di parenti emigrati, oggetti con valore affettivo. Dall’altra parte le ricerche di foto inedite sono avvenute fuori dai confini locali con l’uso dei social. La diaspora verzaschese d’oltreoceano si è attivata e ha inviato foto di parenti che agli inizi del Novecento emigrarono in America e Australia, aiutando così a ricostruire in immagini una “parte mancante” dell’emigrazione verzaschese.

La mostra racchiude un piccolo mondo di storie, partenze lontane, radici. Accanto alle immagini scelte, ci saranno oggetti della collezione del museo e in un angolo i visitatori saranno sollecitati a lasciare una loro traccia sulla domanda “Emigrare. Cosa porteresti con te?”, tracce che verranno postate sulla pagina Facebook del museo.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-19 23:55:06 | 91.208.130.85