LOCARNO
26.11.2018 - 18:020

Locarno On Ice: "Sferruzziamo insieme nell’Igloo contro la smemoratezza"

Locarno On Ice, Pro Senectute e Alzheimer Svizzera alleate per una campagna volta a alleviare e prevenire la demenza senile

LOCARNO - In Svizzera vivono attualmente quasi 150.000 persone affette da demenza e in base allo sviluppo demografico entro il 2045 i casi di demenza dovrebbero addirittura raddoppiare. La nostra società deve quindi essere pronta ad affrontare questa sfida. Come si sa, prevenire è meglio che guarire e anche per la demenza vi sono cose che si possono fare, se non proprio per evitare la demenza, perlomeno per ritardarla. Fumo, pressione sanguigna troppo alta, colesterolo, diabete e obesità compromettono pesantemente la salute dei vasi sanguigni e di conseguenza anche del cervello e vanno quindi nella misura del possibile evitati. Un effetto positivo sulla salute mentale ce l’hanno pure l’attività fisica e una sana alimentazione. La stessa cosa può essere affermata per l’interazione sociale, ma un ruolo cruciale ce l’ha il costante allenamento della nostra mente, come ad esempio facendo parole crociate, facendo musica e…. sferruzzando. Si è infatti scoperto che quest’ultima attività ha un effetto particolarmente benefico sulla salute della nostra mente perché stimola allo stesso tempo concentrazione e manualità, portando serenità e benessere a chi la pratica.

Ecco dunque che Pro Senectute, l’associazione Alzheimer Svizzera e Locarno On Ice si sono alleate per promuovere un’attività che molti di noi ricordano oramai soltanto dalle nostre nonne o dalle nostre mamme: il lavoro a maglia. La lavorazione a maglia della lana è un’arte antichissima. I frammenti di tessuto più antichi che gli archeologi ritengono siano stati lavorati in qualche modo a maglia risalgono al 300 avanti Cristo e sono stati ritrovati durante gli scavi archeologici di una fortezza romana situata sulle rive dell’Eufrate. Per i 600 anni successivi non vi è alcuna altra traccia di questa arte ancestrale. Il prossimo reperto, degli aghi ricavati da un osso, è stato trovato nella tomba di una donna morta nel 300 dopo Cristo nell’odierna Germania. I primi veri e propri ferri da calza in metallo, simili a quelli che utilizziamo oggi, datano del 500 dopo Cristo. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, la lavorazione a maglia non è sempre stata un'attività riservata alle sole donne. Fino al XIX secolo il lavoro a maglia era un'attività economica rilevante e portata avanti soprattutto dagli uomini. Solo in seguito alla diffusione dei telai meccanizzati per la lavorazione della maglieria questa è diventata attività riservata alle donne. L’arte del lavoro a maglia, oltre ad essere un passatempo simpatico che favorisce concentrazione, manualità, è anche una tradizione meritevole di essere salvaguardata e tramandata alle nuove generazioni. E poi, guai pensare che il lavoro a maglia sia cosa facile, si tratta di un’arte che richiede la conoscenza approfondita di molti trucchi e trucchetti.

“Sferruzziamo contro la smemoratezza” ha dunque una duplica funzione: quella di promuovere da un lato un’attività per ritardare il più possibile l’insorgere della demenza senile e dall’altro di tramandare le conoscenze di quest’arte ancestrale alle nuove generazioni. In uno degli igloo di Locarno On Ice giovani ed anziani avranno dunque l’occasione di cimentarsi ogni giovedì dalle 12.00 alle 16.00 nell’arte del lavoro a maglia e ciò sotto la competente supervisione di una specialista della Bottega della lana di Locarno. Al primo di questi 6 appuntamenti saranno presenti anche responsabili di Pro Senectute e di Alzheimer svizzera che spiegheranno ragioni e scopi della campagna.

Ecco in ordine cronologico i temi proposti in questi 6 appuntamenti:

29 novembre Primi passi per maglia e uncinetto
Come tenere in mano uncinetto o ferri per maglia. Sul posto troverete il materiale per provare ad eseguire queste tecniche

6 dicembre Cappellino per tutti (facile).
Verranno realizzati dei mini cappellini con sistemi diversi. Possibilità di provare a lavorare in rotondo con il gioco di ferri o ago circolare. Sul posto troverete materiale per provare e le indicazioni che vi permetteranno di realizzare il vostro cappellino personalizzato oltre a consigli e scambio di esperienze.

13 dicembre Fare a maglia senza ferri (sulle braccia/dita).
Vi verrà mostrata la tecnica per eseguire scaldacolli e altro lavorando senza i ferri ed ottenendo maglie molto grandi. Sul posto il materiale per provare questa tecnica.

20 dicembre Punto costa inglese e applicazioni
Sono richieste le conoscenze base della maglia diritto / rovescio

27 dicembre Fasce scalda orecchie.
Sono richieste le conoscenze base della maglia diritto / rovescio.

4 gennaio Lavori incompiuti
Portate quei lavori che avete riposto in un cassetto o nell’armadio da tanto tempo, perché non sapete più “come andare avanti”, li guarderemo assieme e proveremo a proporvi la soluzione migliore per la vostra situazione. È il momento di occuparci dei lavori incompiuti (quelli che avete messo “da parte”, portateli li verranno guardati assieme)

Il materiale per questi esercizi sarà messo a disposizione, eccezione fatta per l’ultimo appuntamento, al quale i partecipanti sono invitati a portare il loro lavori incompiuti.

 

Tags
locarno
maglia
arte
demenza
attività
ferri
ice
on
locarno on ice
on ice
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-10 19:20:17 | 91.208.130.86