CANTONE
12.07.2013 - 07:300

"Rockin’ All Over The Valley"

XII edizione di Vallemaggia Magic Blues, prevendita su Biglietteria

BRONTALLO - Venerdì 12 luglio con Eric Sardinas prende il via a Brontallo la XII edizione di Vallemaggia Magic Blues che con una ventina di concerti suddivisi in dieci serate, animerà per cinque settimane le principali piazze della regione con stelle del calibro di Status Quo, Barclay James Harvest, Gerry McAvoy's Band of Friends e Royal Southern Brotherhood.

 

Se fino a qualche stagione fa era solo una delle tante rassegne musicali che punteggiavano l’estate della Svizzera italiana, oggi le cose sono cambiate per Vallemaggia Magic Blues. L’eccellente lavoro svolto negli anni dal suo comitato organizzativo e il sempre crescente riscontro da parte del pubblico, hanno infatti trasformato quello che veniva definito The Smallest Big Blues Festival in Switzerland, nel maggiore evento a meridione delle Alpi nell’ambito del blues e del rock classico, con un cast e una strutturazione che nulla ha da invidiare alle grandi rassegne internazionali.

 

Questa sua XII edizione, che prenderà il via venerdì 12 luglio a Brontallo per concludersi, dopo dieci intense serate di musica, venerdì 9 agosto sulla piazza di Avegno, seguendo un vivace programma che alterna autentiche leggende della musica contemporanea ad interessanti personalità che non tradiranno le aspettative dei suoi sempre più numerosi fan.

 

Le location

Sono cinque le località quest’anno toccate dalla carovana di Vallemaggia Magic Blues che partirà venerdì 12 luglio dalla piazzetta di uno dei villaggi più caratteristici dell’intero comprensorio, Brontallo, posto ad oltre 700 metri di altitudine in una straordinaria posizione panoramica che gli permette di dominare da un lato l’alta Vallemaggia e dall’altro la Valle Lavizzara. Dopo l’ormai tradizionale “opening night” in altitudine, il festival si sposterà poi a Giumaglio per un doppio appuntamento fissato per mercoledì 17 e giovedì 18 luglio. Due serate di musica sono previste anche sulla piazza di Maggia dove, mercoledì 24 e giovedì 25 luglio il festival torna dopo un anno di pausa. Da lì il Vallemaggia Magic Blues si sposterà nel suo “main stage”, l’incantevole piazza di Cevio che mercoledì 31 luglio e venerdì 2 agosto ospiterà i due eventi clou del festival – le attese esibizioni di Barclay James Harvest e degli Status Quo. Gran finale infine, come da tradizione all’imbocco della valle, sulla piazza di Avegno, con ben tre serate di musica, da mercoledì 7 a venerdì 9 agosto, tra le quali l’attesa finale dello Swiss Blues Challenge che incoronerà la miglior blues band del paese.

 

Ad eccezione dell’“opening night” di Brontallo, in tutte le serate di Vallemaggia Magic Blues sarà possibile usufruire dell’apprezzata offerta “Speciale Backstage” comprendente ingresso ai concerti, aperitivo e cena con specialità alla griglia e la possibilità di vivere la serata nella suggestiva atmosfera del retropalco a stretto contatto con gli artisti ed il team organizzatore. Informazioni e prenotazioni (obbligatorie vista la limitata disponibilità di posti) sul sito www.biglietteria.ch

 

Le star

Eric Sardinas (Brontallo, venerdì 12 luglio)

Uno degli ultimi “guitar hero” della scena internazionale, un artista in grado di rompere qualunque barriera e che, nonostante il suo look aggressivo e il corpo coperto dai tatuaggi, ha in sé l’essenza dei bluesmen più genuini. Originario della Florida ma californiano d’adozione, Eric Sardinas si esibisce utilizzando esclusivamente una chitarra Dobro elettrificata e customizzata, con lo slide tra le dita, mostrando un’abilità e una padronanza tecnica straordinarie che combina con uno stile incisivo che coniuga la tradizione del Delta Blues con il potente e moderno impatto sonoro del rock.

 

Gerry McAvoy's Band of Friends (Maggia, giovedì 25 luglio)

Un tributo a Rory Gallagher che va ben oltre la semplice riproposizione dei classici dell’indimenticato musicista irlandese. Non fosse altro per il fatto che il bassista Gerry McAvoy - già ammirato a Vallemaggia Magic Blues con i Nine Below Zero - ha militato dal 1971 al 1991 nel gruppo di Gallagher, ne conosce a menadito la musica alla stregua del batterista Ted McKenna, anch’esso componente di quel magico trio dal 1977 al 1981. La Band of Friends si completa poi con Marcel Scherpenzell, il cui stile chitarristico è, a detta dei suoi compagni d’avventura, quanto di più vicino all’originale si possa ascoltare e dunque in grado di ricreare quelle atmosfere che fecero dire a Jimi Hendrix “In Irlanda c’è un b…. che suona meglio di me!”

 

Barclay James Harvest feat. Les Holroyd (Cevio, mercoledì 31 luglio)

Tra i più raffinati esponenti del rock sinfonico, i Barclay James Harvest si sono formati a Manchester nel 1967, in piena epopea “prog”, sulla scia di band quali Pink Floyd e Moody Blues. Tra i primi ad affiancare il mellotron (strumento a tastiera capace di riprodurre un'orchestra d'archi) ai tradizionali strumenti del rock, hanno debuttato discograficamente nel 1970, facendosi notare con suoni dall’ampio respiro, onirici e sperimentali, e un massiccio utilizzo dei fiati grazie ai quali enfatizzare le composizioni. Il grande successo i Barclay James Harvest lo hanno raggiunto però qualche anno più tardi, smussando i toni “progressive” a favore di intense ed elaborate ballad quali Hymn, Mockingbird e Life is for living con le quali hanno conquistato una grande notorietà nell’Europa centrale, soprattutto in Germania, dove hanno raggiunto l’apice della popolarità con un “live” registrato a Berlino nel 1980 di fronte ad una folla di oltre 200 mila persone.

 

Status Quo (Cevio, venerdì 2 agosto)

Autentica leggenda del rock mondiale con 50 anni di carriera alle spalle, 120 milioni di dischi venduti in tutto il mondo ed una popolarità che nel tempo non è mai scaduta grazie a canzoni come Rockin’All Over The World, Caroline, Whatever You Want, What You’re Proposing… ma soprattutto ad un rock’n’boogie schietto, genuino, semplice, in grado di entusiasmare il pubblico di ogni età. Attiva dal lontano 1966 (anche se lo stesso gruppo di musicisti si esibiva assieme già dal 1962 con il nome “The Spectre”) la band guidata da Francis Rossi e Rick Parfitt, oltre ad avere all’attivo ben 29 album di studio, 7 dischi live e 79 singoli (all'epoca chiamati 45 giri) ha dalla sua uno dei live-act più coinvolgenti della storia del rock, forgiato in oltre 6.000 show cui hanno assistito oltre 24 milioni di fan. Autentici stakanovisti della musica, a Cevio gli Status Quo, oltre che con i loro immortali hit, si presentano con un ricco corredo di nuove canzoni tratte dal loro ultimo album, nel quale hanno richiamato il bassista Alan Lancaster e il batterista Jim Coghlan, entrambi facenti parte della line-up storica del gruppo.

 

Texas Slim (Avegno – mercoledì 7 agosto)

Nato e cresciuto a Dallas, da giovanissimo Slim ha incontrato e suonato con il grande Alex Moore (che per primo nel 1929 ha registrato dischi di blues) e più tardi con Little Joe Blue. Poi un lungo e articolato percorso che l’ha condotto, nel 2006, a prendere parte alla IBC Competition di Memphis, dove ha attirato l’attenzione di pubblico e critica, dando un impulso notevole alla sua carriera che, recentemente, l’ha visto esibirsi come “guest” a fianco di artisti del calibro di Johnny Winter, Blue Oyster Cult e Savoy Brown. Contemporaneamente Texas Slim si è reso protagonista di una vivace attività discografica (soprattutto gli album Driving Blue a Lucky Mojo) che ha contribuito ad accrescere la sua popolarità, tanto da essere attualmente considerato come uno dei principali talenti della nuova generazione di musicisti texani.

 

Royal Southern Brotherhood (Avegno, giovedì 8 agosto)

A distanza di un anno torna l’ensemble rivelazione della passata edizione di Vallemaggia Magic Blues e dell’intera stagione “live” europea. Una vera All Stars Band formata da Devon Allman, figlio del leggendario Gregg Allman; Cyril Neville (pilastro dei Neville Brothers); Mike Zito, chitarrista e cantante tra le nuove stelle del southern rock; Charlie Wooten, astro nascente del basso e Yonrico Scott, batterista della celebre Derek Trucks. Una band il cui repertorio mescola la tradizione del rock sudista con le calde atmosfere di New Orleans, senza dimenticare escursioni alle radici del blues più autentico.

 

Da scoprire

Malina Moye (Giumaglio, mercoledì 17 luglio)

Una sorta di Jimi Hendrix in gonnella (suona infatti la chitarra da mancina) con l’aspetto di una topo model! Il tutto a servizio di un coinvolgente ed elettrizzante mix di rock e di soul che gli ha permesso di calcare importanti palcoscenici americani a fianco di stelle quali i Journey e i Boys II Men. Attenta alla propria immagine, Malina Moye ha creato una sua casa discografica con la quale ha pubblicato il so primo Cd, Diamond Guitars, che ha entusiasmato la critica e l'ha catapultata in vetta alle classifiche. A Vallemaggia Magic Blues arriva con le canzoni del suo nuovo lavoro Rock'n'Roll Baby che conferma quanto di buono era già emerso, stilisticamente e a livello compositivo, nella sua prova d’esordio.

 

Sean Carney Band feat Joey Gilmore (Giumaglio, giovedì 18 luglio)

Cantante originario della Florida, Joshua “Joey” Gilmore è cresciuto in ambito gospel ma, nel corso della sua carriera, ha assimilato elementi appresi lavorando con alcune delle maggiori personalità della scena black, da James Brown a Etta James; da Little Milton a Johnny Taylor. Un curriculum di grande prestigio, il suo, che a Vallemaggia Magic Blues, accompagnato alla Sean Carney Band, metterà a servizio di un repertorio che si rifà a quello dei grandi vocalist degli anni ’40 e ’50. Repertorio grazie al quale, nel 2006, si è imposto al Blues Challenge di Memphis, guadagnandosi il titolo di ambasciatore ufficiale della Blues Foundation.

 

Linda Sings The Blues (Maggia, mercoledì 24 luglio)

Padre italiano e madre rumena, Linda Valori è da anni una delle più belle e calde voci della scena italiana che ha avuto la sua consacrazione al Festival di Sanremo del 2004 dove, con il brano Aria, sole, terra e mare, si classificò al terzo posto. Un’affermazione che le ha spalancato le porte ad una importante carriera internazionale che l’ha vista esibirsi sui palcoscenici di tutto il mondo anche a fianco di star del calibro di Beyoncé, Aretha Franklin, Stevie Wonder, e Raphael Saadiq. Nota per la sua straordinaria duttilità vocale che la porta a confrontarsi senza alcun problema con i più svariati stili, Linda Valori nutre una sconfinata passione per il blues al quale, da qualche stagione, ha deciso di consacrarsi quasi completamente. Ed è proprio al blues e ai suoi classici che dedicherà il suo show a Vallemaggia Magic Blues nel quale, c’è da giurarci, farà gridare a molti “A star is born”.

 

Donnie Romano Trio (Cevio, venerdì 2 agosto)

Per anni Donnie Romano è stato uno dei più apprezzati session-man italiani che ha prestato il proprio talento a tantissimi artisti e collaborato con personaggi come Roy Rogers, Buddy Guy, Andy J. Forest, Sugar Blue, R.J.Mischo, Brian Templeton, Andy Just, Rudy Rotta. Nel 2005 ha dato il via a un progetto personale sfociato in due Cd prodotti dalla celebre Kayman Records che ne hanno ribadito il valore, imponendolo come una delle più interessanti proposte della scena europea.

 

Reverend Black Network (Cevio, venerdì 2 agosto)

In 35 anni di carriera ha realizzato più di 1500 show, dividendo il palco con artisti del calibro di Buddy Guy, Screamin’ Jay Hawkins, Canned Heat, Johnny Winter, Walter Trout, Mick Taylor, Popa Chubby, Vanilla Fudge , ZZ Top. Ora "The Reverend" sta riscuotendo in tutto il mondo un successo incredibile con questo suo nuovo gruppo, The Black Network in cui sacro e profano si mescolano con straordinaria energia.

 

Blues Made in Swiss

Andy Egert Trio (Avegno, mercoledì 7 agosto)

Una delle personalità più spiccate della scena nazionale che si muove nel solco di una tradizione chitarristica che ha in artisti quali Eric Clapton, Peter Green, Johnny Winter, Freddy King i principali punti di riferimento. Conosciuto e apprezzato in tutta Europa, con le sue tournée ha toccato Austria, Polonia, Olanda, Italia, Germania e Lituania dove ha avuto modo di confrontarsi con personalità quali Johnny Winter, Steve Mariott, Stan Webb’s Chicken Shack, Bernard Allison, Canned Heat, Dr. Feelgood e il compianto Louisiana Red. Di grande spessore anche la sua collaborazione il leggendario bassista Bob Stroger e con l’ex-batterista dei “Canned Heat” Lucas Stroger con i quali si è esibito nei principali consessi nazionali e non.

 

Fabian Anderhub Blues Band (Avegno, mercoledì 9 agosto)

Artista svizzero-canadese, ha avuto modo di lavorare in entrambi i paesi sviluppando una personale e originale visione del rock-blues ben sintetizzata nel Cd Left line i cui undici brani evidenziano un’eccellente personalità che lo scorso anno gli ha permesso di imporsi nello Swiss Blues Challenge e di rappresentare la Svizzera all’European Blues Challenge di Tolosa e all’International Blues Challenge di Memphis.

 

Marco Marchi & The Mojo Workers (Avegno, mercoledì 9 agosto)

Quartetto acustico formato da musicisti con alle spalle decenni di esperienze musicali in diversi generi (blues, jazz, folk, traditional, pop,...) e che propone un repertorio che affonda le radici nel periodo che va dal 1920 al 1950: dal ragtime al Piedmont style, dal delta blues al country blues fino al primo Chicago blues. Il tutto rivisitato con uno stile completamente personale che nell’ultimo biennio ha ottenuto ampi consensi anche di carattere internazionale. Nel 2011 l’ensemble ha infatti vinto lo Swiss Blues Challenge e ha rappresentato la Svizzera all'International Blues Challenge di Memphis (USA) e all'European Blues Challenge di Berlino.

 

Swiss Blues Challenge

La serata conclusiva di Vallemaggia Magic Blues, in programma venerdì 9 agosto ad Avegno, ospita quest’anno la finale dello Swiss Blues Challenge. Giunta alla terza edizione la competizione, promossa da “Swiss Blues”, ha il compito di selezionare i gruppi che rappresentano ogni anno il nostro paese a importanti concorsi internazionali come l’EBC (European Blues Challenge) organizzato dall’European Blues Union e l’International Blues Challenge, organizzato a Memphis dalla Blues Foundation.

 

È aperto a tutti i gruppi svizzeri, duo o solo che suonano tutte le forme di blues, lo Swiss Blues Challenge nella sua prima edizione è stato vinto dai ticinesi Marco Marchi & the Mojo Workers mentre lo scorso anno la finale svoltasi a Sierre nell`ambito del “Sierre Blues Festival” ha laureato l’ensemble di Fabian Anderhub. Quest’anno sono stati numerosi gli ensemble iscrittisi al concorso tra i quali una giuria composta da membri dell’European Blues Union, della Blues Foundation, da organizzatori di festival blues, associazioni blues, rappresentanti dei media e musicisti blues, ne ha scelti quattro che, appunto, il 9 agosto, si sfideranno a colpi di note in altrettanti minishow di 20 minuti ciascuno al termine dei quali, una giuria sceglierà il vincitore che rappresenterà la Svizzera all’European Blues Challenge in programma a Riga, in Lettonia nell’aprile 2014 e all’International Blues Challenge di Memphis, che si svolgerà dal 21-25 gennaio 2014.

 

I quattro concorrenti ammessi alla finale sono i romandi Amaury Faivre & The Broken Harps, la Charlie Morris Band guidata da un talentuoso cantante e chitarrista della Florida, Il quartetto di swing-blues The Bacon Fats e i ticinesi Max Dega & Shurablues.

 

Informazioni

Prezzi d`ingresso

L’ingresso a ciascuna serata di Vallemaggia Magic Blues 2013 è di CHF 20.00 in prevendita e di CHF 25.00 alla cassa serale, ad eccezione dell’appuntamento del 31 luglio a Cevio (Barclay James Harvest feat. Les Holroyd) in cui il costo del biglietto è fissato a CHF 30.00 in prevendita e CHF 40.00 alla cassa serale e di quello del 2 agosto 2013, sempre a Cevio (Status Quo), con biglietto in vendita a CHF 70.00 in prevendita e a CHF 95.00 alla cassa serale. È inoltre a disposizione un pass generale al prezzo di CHF 170.00 (non valevole per la serata del 2 agosto 2013 "Status Quo"). Ingresso libero per i ragazzi fino ai 12 anni e per i disabili.. Prevendite c/o www.biglietteria.ch

Potrebbe interessarti anche
Tags
james
barclay james
venerdì agosto
mercoledì
musica
agosto
blues
edizione
the
vallemaggia magic blues
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-17 16:55:57 | 91.208.130.86