CANTONE
10.10.2019 - 12:000

Sul binario 5 sta per partire il Trans Roonkaya Express

Cinque come il numero edizioni di questo viaggio sui binari a suon di musica, organizzato da The Vad Vuc con destinazione Airolo

AIROLO - Sabato 12 ottobre tutti in carrozza sul Trans Roonkaya Express, il treno benefico organizzato da The Vad Vuc che giunge alla quinta edizione.

Un viaggio attraverso il Ticino, tra musica e rotaie, dove può succedere di tutto: jam-session, mini-concerti, Dj set, un aperitivo/merenda decisamente originale… con il pubblico a sua volta protagonista, la mitica buvette gestita dai collaboratori dell’Associazione Alessia e, super-novità di quest’anno, un grottino ticinese sul treno. 

Un progetto unico al mondo per una giornata assolutamente speciale, in compagnia di The Vad Vuc, dei ...Piace? e di una “mòta da amiis” (provenienti da un sacco di band e realtà musicali ticinesi), che viaggeranno sul treno benefico con fans e amici. E quest’anno tutti, ma proprio tutti, dovranno salire sul Trans Roonkaya con un copricapo... non importa come… sbizzarritevi.

Si partirà da Chiasso alle 14.06 e si proseguirà verso nord, alla volta di Airolo, con fermate a Mendrisio, Lugano, Bellinzona e Biasca, alla cui stazione il convoglio effettuerà una sosta enogastronomica in musica. All’arrivo alla stazione di Airolo tutti giù dal treno e verso l'OlimpiArena dove, per chi lo vorrà, si potrà cenare e dove si terranno i concerti ufficiali di The Vad Vuc e ...Piace?. A fine serata, con partenza attorno alle 23, la carovana si rimetterà in marcia, in direzione sud, fino a Chiasso.

L’utile che verrà raccolto con il Trans Roonkaya Express sarà devoluto all'Associazione Alessia, organizzazione non governativa nata il 23 marzo 2004 a Vernate con lo scopo di migliorare e ampliare il settore pediatrico nel Cantone Ticino e di creare un sostegno per le esigenze dei bambini che necessitano di cure particolari nell’ambito della pediatria e per fornire un aiuto alle loro famiglie. Lo scorso anno, anche grazie alla spinta del Trans Roonkaya Express, Associazione Alessia ha potuto acquistare un simulatore robotico per la chirurgia pediatrica. L’attuale progetto di Associazione Alessia, invece, è l’acquisto di un manichino neonatale per simulazione di ultima generazione del costo di 30mila franchi. Per info: http://www.associazione- alessia.ch.

CARLA CLAVUOT
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 16:51:58 | 91.208.130.87