Foto Felix Broede
La violinista tedesca Isabelle Faust.
CANTONE
02.05.2017 - 12:000

Le 72. Settimane Musicali di Ascona celebrano la Russia

Dalla Filarmonica di San Pietroburgo a MusicAeterna, da Ashkenazy a Temirkanov e Currentzis, tanti gli ospiti illustri.

ASCONA - Le Settimane Musicali di Ascona, la più antica rassegna di musica classica del Ticino, celebrano dal 4 settembre al 17 ottobre 2016  la 72. edizione.

Tredici in totale i concerti proposti nelle tre suggestive sedi del festival: la chiesa del Collegio Papio di Ascona per i concerti da camera, la chiesa di San Francesco a Locarno per gli appuntamenti sinfonici e la sala della Sopracenerina per le due matinée della Serie Début, che presentano giovani talenti avviati a una grande carriera internazionale.

Diretta per il quinto anno consecutivo da Francesco Piemontesi,  la rassegna  asconese porrà l’accento quest’anno sul mondo musicale della Russia, patria di grandi compositori ed acclamati interpreti, celebrati soprattutto per le loro qualità espressive e virtuosistiche. 

Appassionante il programma musicale, che ha in serbo pagine memorabili di compositori russi come Stravinsky, Glazunov e Schnittke. Il magico 1° Concerto per pianoforte e orchestra di Tchaikovsky, i Quadri di un´esposizione di Mussorgsky, la Nona Sinfonia di Shostakovich.

Fra gli ospiti si annoverano formazioni e musicisti russi fra i più brillanti ed interessanti degli ultimi anni. Da citare perlomeno Yuri Temirkanov alla  guida della prestigiosa Filarmonica di San Pietroburgo (venerdì 15 settembre), Vladimir Ashkenazy che dirigerà l’Orchestra della Svizzera italiana il 29 settembre, il giovane ed acclamato maestro Theodor Currentzis, che lunedì 4 settembre aprirà la 72. edizione con il coro e l’orchestra MusicAeterna.

Altri momenti forti del programma vedranno protagonisti l´Orchestre National de France con il direttore francese di origini russe Emmanuel Krivine e Bertrand Chamayou al pianoforte (venerdì 8 settembre), la celebre violinista tedesca Isabelle Faust e Andreas Staier al fortepiano (lunedì 2 ottobre), il pianista brasiliano Nelson Freire che si esibirà in un recital a chiusura del festival, martedì 17 ottobre.

Di grande interesse è la prima esibizione in assoluto in Svizzera (venerdì 6 ottobre) dell´Orchestra Aurora, giovane formazione britannica che suona tutto il repertorio a memoria ed è diretta dalla giovane stella Nicholas Collon. 

Fedele alla sua lunga e prestigiosa storia, le Settimane di Ascona propongono dunque un cartellone avvincente ed equilibrato, che dà spazio ai grandi nomi della musica classica mondiale mantenendo nel contempo un vitalissimo legame col territorio. Colonna portante del festival da sempre, l’Orchestra della Svizzera italiana si esibirà oltre che con Askenazy anche con Reinhard Goebel alla direzione e il flicornista russo Sergei Nakariakov (lunedì 11 settembre), mentre il maestro Diego Fasolis dirigerà il Coro della Radiotelevisione Svizzera e i Barocchisti in un atteso omaggio a Monteverdi nel 450° della sua nascita. 

Da parte sua, Francesco Piemontesi si esibirà il 15 settembre con Temirkanov e l’Orchestra Filarmonica di San Petroburgo nel primo concerto di Tchaikovsky e lunedì 25 settembre in un Omaggio a Liszt, interprete delle Années de Pèlerinage: Anno 2, Italia.

Fra le novità pensate per migliorare ulteriormente la qualità complessiva dell’offerta, da segnalare una nuova linea grafica del festival e piccoli interventi tesi a migliorare ulteriormente acustica e illuminazione, in particolare alla chiesa di S. Francesco.

I biglietti (con prezzi variabili secondo la categoria e il concerto da CHF 20.00 a 140.00) sono disponibili da oggi.

Per informazioni e prenotazioni: tel. +41 91 759 76 65, www.settimane-musicali.ch 

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-04-26 16:28:52 | 91.208.130.87