ULTIME NOTIZIE Agenda
LOCARNO
3 ore
Una pista mai così grande per il 15esimo di Locarno On Ice
L'amata manifestazione locarnese ritorna giovedì 21 novembre con un calendario ricchissimo, fra concerti, spettacoli e... un corso di curling
LUGANO
4 ore
"Stai zitto… Diritto!": ma quanto è difficile essere un bambino...
La pièce teatrale della Compagnia Uht dedicata ai più piccoli (e ai genitori) sarà sul palco del Foce questo mercoledì 20 novembre
LUGANO
4 ore
La Bella Addormentata diventa un musical a tutta magia
Con "Malefica" sul palco del Plazzo dei Congressi il prossimo 11 gennaio
LUGANO
10 ore
Uccio De Santis e i Mudù, risate assicurate
Il trio comico sarà a Lugano sabato 28 marzo 2020
LUGANO
23 ore
Uno sguardo sul Giappone contemporaneo
Conferenza mercoledì 20 novembre alle 18.30 a Villa Saroli
AGENDONE
2 gior
Ecco cosa fare nel fine settimana
Consultate l'agenda di tio.ch/20 minuti per scoprire gli appuntamenti più giusti per voi
CHIASSO
2 gior
Incontro con Carlos Spottorno
Sabato alle 17.30 il fotografo spagnolo sarà protagonista di “Dal reportage alla photographic novel. Le crepe dell’Europa e un nuovo modo di raccontarle”
COLLINA D'ORO
2 gior
Paolo Bacilieri al Museo Hesse
Sabato il fumettista e disegnatore presenterà alcuni dei suoi ultimi lavori e realizzerà una serie di tavole dal vivo
BALERNA
3 gior
Hell Riders a tutto metal
La band sarà questa sera dalle 21 al garage Star Car Performance
BELLINZONA
3 gior
Stasera i Folkstone sono al Peter Pan
La band folk metal bergamasca tocca il Ticino per il suo tour di addio
LUGANO
21.12.2016 - 16:000
Aggiornamento : 22.12.2016 - 14:11

L'Orchestra Mozart ritorna al Lac

L'esclusivo appuntamento proposto da LuganoMusica è in programma per l'8 gennaio

LUGANO - Domenica 8 gennaio LuganoMusica propone al LAC di Lugano una giornata interamente dedicata all’Orchestra Mozart, l’ultima grande orchestra creata da Claudio Abbado nel 2004 - che torna sul palco dopo tre anni di pausa (dopo la morte del Maestro). L'unica tappa internazionale sarà proprio quella dell’8 gennaio a Lugano.

Il programma - Il programma della giornata luganese prevede la mattina alle ore 11.00 nella Hall del LAC un concerto aperto a tutti con i solisti dell'Orchestra Mozart: in programma “Quartetto per oboe ed archi in fa maggiore K 370” di Wolfgang Amadeus Mozart e “Souvenir de Florence per sestetto d’archi in re minore op. 70” di Petr Ilic Cajkovskij.

Si tratterà di una sorta di “aperitivo” in vista del concerto dell’Orchestra Mozart al completo, che si terrà alle ore 17 nella Sala Teatro del LAC.

Nulla è lasciato al caso - I musicisti hanno chiesto nientemeno che a Bernard Haitink, che aveva diretto l’ultimo concerto dell’Orchestra, di essere alla loro guida per i primi concerti della loro nuova era.

Il programma non è stato scelto a caso: oltre a Ludwig van Beethoven (Ouverture da Egmont op. 84 e Concerto per violino e orchestra in Re maggiore op. 61), verrà infatti eseguita la Sinfonia n. 3 in Mi bemolle maggiore op. 97 “Renana” di Robert Schumann, che era una delle preferite di Claudio Abbado.

Per LuganoMusica la sua esecuzione significa la conclusione dei due concerti dedicati a Schumann che lo stesso Haitink aveva diretto al LAC nel novembre del 2015.

Ospite del concerto in qualità di solista sarà la violinista Isabelle Faust che suonerà il concerto di Beethoven.

Una rinascita - L’Orchestra Mozart rinasce come progetto speciale per i 350 anni dell’Accademia Filarmonica di Bologna, ente promotore del progetto fin dalla sua creazione: un caso unico nell’esperienza culturale italiana, quello di un’orchestra d’eccellenza che torna in attività, specie considerando la crisi che investe oggi il mondo della cultura. La Mozart torna soprattutto per volere degli stessi musicisti che la compongono, intenzionati a riportare in vita quel grande suono che ha incantato il pubblico in dieci anni di attività.

Un’orchestra dalla forte vocazione internazionale, perché composta per metà da musicisti provenienti da tutto il mondo e perché ha suonato nelle più grandi sale da concerto d’Europa. L’anima della Mozart è bolognese ed è da Bologna che partiranno i prossimi progetti e le prossime produzioni, che sono già in fase di programmazione. Le nuove attività punteranno sulla ricerca di nuovi partner artistici internazionali, sull’alta formazione e la valorizzazione dei giovani talenti, su nuove strategie di coinvolgimento diretto del pubblico.

A gennaio salirà sul palco una compagine con un’età media di 36 anni e con ben 21 musicisti provenienti dall’Accademia dell’Orchestra Mozart, vivaio di talenti voluto da Abbado per dare ai giovani musicisti l’opportunità di incontrare grandi maestri e permettere un passaggio di esperienza e conoscenza tra artisti di generazioni diverse. Questo organico è sicuramente fra i più giovani e freschi del panorama europeo, pur coinvolgendo musicisti già affermati presso altre importanti orchestre.

Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 16:03:01 | 91.208.130.87