KEYSTONE/AP (Carlos Somonte)
STATI UNITI
04.03.2019 - 14:580

Netflix replica a Spielberg: «Cinema per tutti e dappertutto»

Il regista e altri Vip di Hollywood ritengono che i film del colosso dello streaming non avevano diritto di partecipare agli Oscar

LOS ANGELES - Netflix si difende dalle accuse di Steven Spielberg e di altri vip di Hollywood secondo cui i suoi film non avevano diritto di partecipare agli Oscar. «Amiamo il cinema», ha replicato su Twitter il colosso di Internet «ma ci sono altre cose che amiamo: ad esempio il dare accesso a gente che non si può sempre permettere di andare al cinema o che vive in città dove non ci sono sale. Sono cose che non si escludono a vicenda».

«Cinema per tutti dunque, e dappertutto. E più strade per gli autori di cinema di far conoscere il loro lavoro», aveva proseguito Netflix, che aveva portato agli Oscar "Roma" di Alfonso Cuarón conquistando tre statuette tra cui quella per il miglior regista, ma non la più ambita per il miglior film, andata invece a "Green Book".

Per qualificarsi alle sue 10 candidature, il servizio di cinema in streaming aveva fatto uscire il film di Cuarón per pochi giorni in alcune sale a New York e Los Angeles.

Spielberg fa parte del board dell'Academy che attribuisce i premi e che dovrebbe discutere la questione in una riunione in programma in aprile. L'anno scorso il regista di "E.T." aveva sostenuto che Netflix avrebbe dovuto concorrere agli Emmy, i premi equivalenti agli Oscar per la televisione.

KEYSTONE/AP (Chris Pizzello)
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-23 17:39:03 | 91.208.130.86