Keystone / EPA
ULTIME NOTIZIE Agenda
MENDRISIO
6 ore
Conclusione speciale per la mostra su Koen Vanmechelen
Le giornate di sabato e domenica saranno a ingresso gratuito e con visite guidate
BELLINZONA
11 ore
Lella Costa stasera e domani al Teatro Sociale
L'attrice porta in scena “Se non posso ballare...”, ispirato a “Il catalogo delle donne valorose” di Serena Dandini
LUGANO
11 ore
Un weekend di quartetti al Lac
Si parte venerdì sera con il Cuarteto Casals
LUGANO
17 ore
Oceanida, un suggestivo viaggio nelle profondità del mare che fa riflettere
Il Teatro Foce ospita lo spettacolo il 31 gennaio e l'1 e il 2 febbraio. I biglietti sono disponibili in prevendita su Biglietteria.ch
LUGANO
1 gior
Le Blues to Bop Sessions debuttano con il Joscho Stephan Trio
Primo appuntamento l'11 marzo allo Studio Foce
FOTO
LUGANO
1 gior
Goethe, Kafka e i clown della compagnia Finzi Pasca in scena a Lugano
Per una settimana ricca di appuntamenti, fra LAC e Tetro Foce, decisamente suggestivi e di grande interesse
LOCARNO
2 gior
Marracash arriva a Locarno
Il rapper si esibirà a giugno in Piazza Grande. Prevendite aperte a partire da domani
BELLINZONA
3 gior
Musiche per la Giornata della Memoria
Sul palco dello Spazio Aperto salirà questa sera alle 20 il Boz Trio (con ospiti)
LOCARNO
4 gior
"A 2 passi" in scena domani sera
Lo spettacolo apre la stagione inverno-primavera del Teatro Paravento
AGENDONE
4 gior
C'è il Carnevale, sì, ma anche teatro e musica per tutti i gusti
È ricca l'offerta culturale e d'intrattenimento questo fine settimana
AGNO
4 gior
Il weekend del Temus Club fra One Dance Party e gli Iron Maiden
Un fine settimana per chi vuole ballare e pure per chi ha voglia di rockeggiare quello del locale notturno malcantonese
LUGANO
4 gior
Torna La Quairmesse: forza, fatevi avanti
Aperte le iscrizioni per il doppio appuntamento della fine di maggio con la più sorprendente musica svizzera
LOCARNO
4 gior
Elias Bertini live al Mono Bar
Il cantautore si esibirà con la sua band sabato 25 gennaio
LUGANO
5 gior
"Un quadro Una musica" e Lina Bertola
Domenica 26 gennaio alle 11 si terrà il primo appuntamento stagionale con il ciclo d'incontri al LAC
LUGANO
5 gior
"La marionetta e il suo doppio" al Teatro Foce
Michel Poletti festeggia i 50 anni della sua compagnia luganese
CANTONE / GRIGIONI
5 gior
Arriva Carnevale: che la festa abbia inizio
Gli appuntamenti di questa settimana sono a Contone, Isone, Mesocco e San Vittore
SOLETTA
6 gior
Inaugurate le Giornate cinematografiche di Soletta
In apertura è stata proiettata la pellicola “Moskau Einfach!” del regista elvetico Micha Lewinski
LUGANO / BELLINZONA
6 gior
Avi Avital e Sua Maestà il mandolino
Prosegue, giovedì e venerdì, la mini rassegna OSI in Auditorio
LUGANO
6 gior
La magia delle fiabe e della danza ne "La bella addormentata"
Il Russian Classical Ballet sarà protagonista domenica al Palazzo dei Congressi
LUGANO
6 gior
Venerdì i Negrita a Lugano
La band celebrerà insieme ai fan i 20 anni di "Reset"
LOCARNO
1 sett
ll grande sonno del CISA inizia con “Nosferatu” musicato dai Niton
La rassegna cinematografica locarnese al Palacinema parte questo mercoledì ore 20.30 nel segno dell'horror
LUGANO
1 sett
Oltre agli IMPROfilm arrivano gli IMPROremake
Giovedì 23 gennaio la particolare rassegna cinematografica arriva allo Studio Foce
BELLINZONA
1 sett
"Rosa, il caso Vercesi" e "Il dolore" a teatro
Doppio appuntamento questa settimana al Teatro Sociale di Bellinzona
STATI UNITI
08.01.2018 - 09:060
Aggiornamento : 10:56

Ai Golden Globes - in nero - trionfa "Tre manifesti a Ebbing, Missouri"

"La forma dell'acqua" di Guillermo del Toro converte in premi due delle sette nomination. A livello televisivo stravince "Big Little Lies"

LOS ANGELES - La scorsa notte si è tenuta al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills la cerimonia di consegna dei Golden Globes, uno dei premi più importanti del cinema a livello internazionale. Assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association, indicano i migliori film e serie tv dell'anno secondo i giornalisti specializzati.

A livello televisivo il trionfatore è "Big Little Lies" con quattro premi, compresi quelli per le attrici Laura Dern e Nicole Kidman. Tra i film, invece, il massimo riconoscimento è andato a "Tre manifesti a Ebbing, Missouri". Guillermo del Toro, che partiva grande favorito con il suo "La forma dell'acqua", ha portato a casa due premi (su sette nomination), compreso il globo come miglior regista.

Premio alla carriera per Oprah Winfrey, che nel suo discorso ha denunciato le disuguaglianze ancora esistenti nella società, indicando in particolare donne e afroamericani.

L'anno di Time's Up - Hollywood è nota per i tappeti rossi pieni di vestiti coloratissimi, dorati, luccicanti. Non questa volta. Nessuno ha osato disobbedire agli ordini di Reese Witherspoon, Emma Stone, Meryl Streep e Shonda Rhimes le quali hanno lanciato l'iniziativa Time's Up e chiesto ai partecipanti della 75/a edizione dei Golden Globes di vestirsi di nero, uomini e donne, in solidarietà con le vittime di molestie sessuali.

«È stato un anno difficile», ha detto Reese Whiterspoon, mentre, accanto a Laura Dern e Nicole Kidman, ha parlato alla stampa dopo aver ricevuto il premio per la serie televisiva "Big Little Lies". «Non siamo mai stati così uniti a Hollywood, uomini e donne, nel voler esporre le molestie subite. A Hollywood siamo fortunati, la gente ci ascolta, per altri è quasi impossibile raccontare la propria storia. Siamo qui anche per loro».

Le tre star hanno anche sottolineato che Time's Up è un movimento che chiede la fine di quei contratti che obbligano chi li firma a risolvere qualsiasi problema col proprio datore di lavoro in caso di molestie fuori da un tribunale. E che bisogna battersi per una maggiore uguaglianza nel mondo del lavoro. «In tutta la mia carriera ho lavorato con solo due direttori della fotografia che erano donne - ha detto Nicole Kidman - Ci vogliono più donne davanti e dietro la telecamera e ci vogliono più film che raccontano storie al femminile».

Frances McDormand, premiata come miglior attrice per la sua interpretazione in "Tre manifesti a Ebbing Ebbing, Missouri", sembra non aver dubbi: «Non si torna indietro, ci sarà cambiamento». Più realisti il regista Martin McDonagh e Allison Janney, miglior attrice non protagonista in "I, Tonya". «Diciamo che sapevamo cosa succedeva anche prima, magari ora stiamo imparando a parlarne», ha detto in sala stampa McDonagh, che si è portato a casa la statuetta per la sceneggiatura di "Tre manifesti a Ebbing, Missouri". Janney invece pensa che non si riuscirà a mettere fine alle molestie: «Però i responsabili dovranno cominciare a rispondere delle proprie azioni».

Molti attori avevano una spilletta alla giacca con la scritta Time's Up, disegnata e prodotta in meno di due settimane con l'aiuto dei designer Arianne Phillips e Michael Schmidt, che ne hanno stampate 500. «L'ho indossata perché sento la responsabilità di alzare la voce a difesa delle donne molestate», ha detto l'attore James Franco dopo aver ritirato il premio come miglior attore in una commedia/musical in "The Disaster Artist".

«Vestirsi tutti di nero è un primo passo - ha detto Oprah Winfrey, vera star della serata, premiata con il Cecil B. DeMille Award per il suo contributo nel mondo dello spettacolo - Ma ancora più importanti sono i soldi che questa iniziativa sta raccogliendo». Una somma che finora arriva a 15 milioni di dollari, da destinare alle difesa legale delle vittime delle molestie sessuali fuori dalle mura di Hollywood. «Non c'è categoria professionale e non c'è paese in cui questo problema non esista, dalle infermiere a chi lavora nei campi, dagli avvocati ai militari», ha continuato la Winfrey.

Nella sala stampa, oltre a parlare del movimento Time's Up e dell'esigenza di far lavorare più donne in ruoli di primo piano nel mondo del cinema statunitense, si è festeggiato il primo attore afroamericano a portarsi via il primo Golden Globe come miglior attore in una serie tv, ovvero Sterling K. Brown per la sua interpretazione in "This Is Us".

E il film d'animazione "Coco", che esplora la cultura messicana, ha dato modo al regista Lee Unkrich di parlare dell'importanza del senso di appartenenza dei messicani alla propria cultura in un momento storico in cui il presidente statunitense Donald Trump tiene col fiato sospeso circa un milione di migranti arrivati negli Stati Uniti da bambini e che dice voler espellere presto. Il nome del presidente degli Stati Uniti in realtà non è mai stato nominato in sala stampa, se non in maniera indiretta. Quando un giornalista ha chiesto a Guillermo Del Toro, che ha vinto il premio come miglior regista per "La forma dell'acqua" (film che racconta una storia d'amore tra una donna e un mostro che vive sott'acqua) se avesse voluto fare un film con Trump, il regista messicano ha dato una risposta secca: «No, sono interessato in un genere diverso di mostri».

25 i premi assegnati, eccoli nel dettaglio:

  1. Miglior film drammatico: "Tre manifesti a Ebbing, Missouri"
  2. Miglior serie tv drammatica: "The Handmaid's Tale"
  3. Miglior regista: Guillermo del Toro
  4. Miglior film di genere comedy: "Lady Bird"
  5. Miglior miniserie o film per la tv: "Big Little Lies"
  6. Miglior serie tv di genere comedy: "The Marvelous Mrs. Maisel"
  7. Miglior film d'animazione: "Coco"
  8. Miglior sceneggiatura originale: Martin McDonagh, "Tre manifesti a Ebbing, Missouri"
  9. Miglior film straniero: "Oltre la notte"
  10. Miglior canzone originale per il cinema: “This Is Me”, in "The Greatest Showman"
  11. Miglior colonna sonora per il cinema: Alexandre Desplat, "La forma dell’acqua"
  12. Miglior attore in un film drammatico: Gary Oldman, "L'ora più buia"
  13. Miglior attore non protagonista in una serie tv: Alexander Skarsgard, "Big Little Lies"
  14. Miglior attore in una serie tv comedy: Aziz Ansari, "Master of None"
  15. Miglior attore in una serie tv drammatica: Sterling K. Brown, "This is Us"
  16. Miglior attore non protagonista: Sam Rockwell, "Tre manifesti a Ebbing, Missouri"
  17. Miglior attore in un film di genere comedy: James Franco, "The Disaster Artist"
  18. Miglior attore in una miniserie: Ewan McGregor, "Fargo"
  19. Miglior attrice in un film drammatico: Frances McDormand, "Tre manifesti a Ebbing, Missouri"
  20. Miglior attrice in una serie tv drammatica: "Elisabeth Moss, The Handmaid’s Tale"
  21. Miglior attrice non protagonista: Allison Janney, "Io, Tonya"
  22. Miglior attrice in una serie tv comedy: Rachel Brosnahan, "The Marvelous Mrs. Maisel"
  23. Miglior attrice in un film di genere comedy: Saoirse Ronan, "Lady Bird"
  24. Miglior attrice in una miniserie: Nicole Kidman, "Big Little Lies"
  25. Miglior attrice non protagonista in una serie tv: Laura Dern, "Big Little Lies"
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-28 23:39:09 | 91.208.130.89