STATI UNITI
01.01.2018 - 16:450

Addio a Thomas Hunter, per un decennio star di Cinecittà

L'attore statunitense è morto all'età di 85 anni

WASHINGTON - L'attore statunitense Thomas O'Driscoll Hunter, interprete per un decennio dei cosiddetti spaghetti westerns a Cinecittà ma anche di film di guerra, è morto nella sua casa di Rowayton, nel Connecticut (Usa), all'età di 85 anni.

L'annuncio della scomparsa è stato pubblicato dal "Sun Chronicle".

Dopo un fortunato esordio televisivo, Hunter è stato lanciato sul grande schermo dal regista Blake Edwards nel film "Papà, ma che cosa hai fatto in guerra?" (1966), con lo pseudonimo di Tom Hunter, utilizzato anche nei film "Il giustiziere" (1975, di cui è stato anche sceneggiatore), "Cassandra Crossing" (1976) e "The Act" (1984).

Nel decennio dal 1966 al 1976 ha lavorato con continuità nel cinema italiano, stabilendosi a Roma. Tra i film girati a Cinecittà figurano: "Un fiume di dollari" (1966) di Carlo Lizzani; "Tre pistole contro Cesare" di Enzo Peri (1967); "Lo sbarco di Anzio" (1968); "Il magnifico Tony Carrera" (1968); "La legione dei dannati" (1969) di Umberto Lenzi; "Mezzo litro di rosso per il conte Dracula" (1971); "Madness - Gli occhi della luna" (1971); "Il sorriso del ragno" (1971); "Equinozio" (1971) di Maurizio Ponzi; "Il serpente" (1973), "Il giustiziere" (1975). Dopo aver girato "La legge violenta della squadra anticrimine" (1976), con la regia di Stelvio Massi, Hunter fece ritorno negli Usa lavorando soprattutto nelle emittenti televisive come sceneggiatore e scenografo, lavoro quest'ultimo che ha svolto anche in ambito teatrale.

Tags
hunter
decennio
film
cinecittà
thomas
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-24 19:56:08 | 91.208.130.86