CANTONE
04.03.2016 - 20:220

"The Legacy Run", riprese concluse

Il film è stato girato per due settimane in Ticino e per quattro giorni in Croazia

LUGANO - Si sono concluse le riprese di "The Legacy Run" ("La corsa ai soldi"), prequel della serie Tv "Sport Crime".

Nel corso delle due settimane di shooting in Ticino - dal Centro Sportivo di Tenero al Villa Principe Leopoldo di Lugano - e nei 4 giorni passati in Croazia, hanno condiviso il set attori di grande caratura ed esperienza come l'italiano Nino Castelnuovo e i due giovani esordienti ticinesi Marco Rosso e Toussaint Mavakala. A essi si sono affiancati una serie di sportivi professionisti (Flavien Conne, Marco Baron, Paolo Della Bella e i l Primorje Rijeka di pallanuoto) che hanno tracciato la cifra stilistica di Sport Crime in cui azioni e contenuti sportivi sono reali e accurati.

La presenza nel cast di Nino Castelnuovo ha segnato il legame tra l'originalità di Sport Crime e la tradizione cinematografica, con il protagonista di numerose grandi pellicole della storia del cinema
(l'ultima in ordine di tempo il pluripremiato film di Anthony Minghella “Il paziente inglese”) che ha dichiarato: «La sceneggiatura di "The Legacy Run" è una delle migliori che mi sia stata proposta negli
ultimi anni perché contiene tutti gli elementi che piacciono al pubblico di oggi e sono convinto che la serie avrà successo per molti anni. Il mio personaggio sembra sia stato scritto pensando proprio a me e
mi piace anche perché mi ricollega alla mia passione per lo sport che per motivi professionali ho dovuto trascurare».

Daniela Scalia e Luca Tramontin, gli autori veneti ormai adottati dal Ticino, si sono detti soddisfatti del pesante e costoso lavoro: «Il valore delle immagini viste nella prima fase di post-produzione è di
altissima qualità, gli scenari svizzeri e croati sono stati una vera rivelazione in termini di resa cinematografica, anche per noi che li conosciamo da anni». Daniela Scalia ha anche aggiunto un retroscena curioso: «Le parti fisiche sono molto dure, ci sono salti, scatti in salita, bodycheck e placcaggi reali e Luca (Tramontin) è piuttosto acciaccato. La nostra è l'unica fiction nella quale si fanno riscaldamento e stretching prima di girare le scene! Ma questo non è sempre possibile, per questioni di inquadrature e tempi tecnici, quindi...dovremo avere molta cura di Luca e di tutti i nostri sportivi».

Il film, per la produzione di Swiss e-Motion e Blullow.ch, entrerà ora in fase di post-produzione in vista della presentazione sul mercato internazionale del prossimo MIPTV di Cannes in programma il 4 aprile.

Potrebbe interessarti anche
Tags
run
the legacy run
legacy
the
legacy run
the legacy
sport
riprese
ticino
luca
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-18 07:40:08 | 91.208.130.86