indietro

PROMOTIONCoperture coibentate: la soluzione migliore se si vuole inserire il fotovoltaico

05.05.23 - 15:13
Coperture coibentate: la soluzione migliore se si vuole inserire il fotovoltaico

Le pensiline che impiegano una copertura in coibentato hanno due funzioni differenti molto importanti:

    1. grazie alla tenuta termica e alla resistenza meccanica, isolano lo spazio sottostante, proteggendo al
      meglio da sole e intemperie tutto ciò che si trova al di sotto di esse.
    2. sono perfette come basi per elementi fotovoltaici, permettendo all’impianto di lavorare in condizioni
      ideali. I pannelli godono di un'areazione ottimale e, data l'altezza contenuta, possono essere puliti e
      controllati molto più agevolmente.

I pannelli coibentati non sono altro che un sistema di copertura a sandwich, costituiti cioè da due strati
resistenti in lamiera metallica con interposto uno strato di schiuma isolante poliuretanica.
Vengono realizzate in lastre modulari, questo facilita l’installazione sulle nostre strutture portanti in metallo e
permette di applicarle su grandi luci di appoggio.

Offriamo la possibilità di scegliere tra due tipologie di pennellatura differente in base alle intenzioni di posa.

    • La pennellatura base ha la parte superiore e inferiore completamente liscia, la si utilizza quando si vuole
      realizzare una semplice copertura sfruttando al meglio le caratteristiche isolanti e statiche di questo
      materiale. Inoltre la pulizia, seppur non necessiti di grande manodopera, è molto facile e fa defluire lo
      sporco con una passata d’acqua in qualsiasi direzione.
    • La pennellatura per sistema fotovoltaico ha un profilo superiore “a coda di rondine” che consente di
      non dover forare la struttura, ma semplicemente fissare il fotovoltaico tramite profili di sostegno e/o
      morsetti, ideale per posare rapidamente e senza intoppi.
      L’installazione del fotovoltaico può avvenire anche più avanti nel tempo e la pulizia della copertura avviene
      facilmente seguendo la direzione del profilo.

Inoltre, lo spessore dei nostri pannelli è variabile, perché per ogni copertura calcoliamo i valori statici e le
norme SIA relative al carico minimo e massimo della zona di posa.

Se non vi abbiamo ancora convinto, venite a sbirciare qui.

 

Questa non è l’unica tipologia di materiale che trattiamo per le coperture, a dipendenza della richiesta dei
nostri committenti offriamo:

    • lastre in Plexiglas compatto, Plexiglas strutturale o policarbonato di differenti colorazioni (trasparente,
      bianco opale, grigio chiaro e grigio scuro), questa soluzione permette di avere più luminosità al di sotto
      senza che le automobili vengano colpite da luce diretta;
    • lamiera grecata, economica e dalle linee semplici;
    • doghe modulari in alluminio, che conferiscono visivamente un senso di compattezza e pulizia formale;
    • vetro strutturale, ovvero in lastre che in fase di realizzazione sono state temperate e successivamente
      indurite, per un design più contemporaneo;
    • Copertura Green: alle doghe in alluminio viene appoggiato sopra un sistema modulare contenente terra e
      sedum, di facile manutenzione e dalle numerosissime qualità positive per l’ambiente e la nostra salute.

Eseguiamo strutture a volta, piane, piramidali o con forme e caratteristiche architettoniche diversificate.
A dipendenza dell!uso e delle forme possiamo corredare le stesse con accessori vari come: pareti laterali,
predisposizioni per impianti luminosi, canali di scolo e colorazioni RAL.

 

Per maggiori informazioni:

091 935 40 50
info@marinobernasconi.ch
Marino Bernasconi SA
www.marinobernasconi.ch


Questo contenuto realizzato per conto di Marino Bernasconi SA è pubblicità e non fa parte del contenuto redazionale
 
Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.