Skitterphoto
Lasciar asciugare i panni all’aperto nelle giornate soleggiate riduce il consumo di energia e protegge l’ambiente e il portafoglio
#NOISIAMOILFUTURO
13.05.2020 - 10:060

Gli errori di lavaggio più frequenti

In Svizzera laviamo ogni anno circa 300 chili di vestiti pro capite. Grazie a qualche semplice astuzia, è possibile risparmiare energia e denaro

Nelle case svizzere si trovano circa due milioni di lavatrici e ogni anno nel nostro Paese laviamo in media 300 chili di vestiti pro capite. Spesso si commettono errori nel lavaggio che portano alle stelle il consumo di energia e sono dannosi per l’ambiente. Ecco una lista degli errori più frequenti e qualche consiglio su come risparmiare energia e denaro evitando al contempo di danneggiare i vestiti.

Niente prelavaggio: il prelavaggio non è necessario e consuma inutilmente energia e tempo. Le macchie dovrebbero tuttavia essere trattate al più presto e il capo sporco lavato il prima possibile.

Evitate i mezzi carichi: riempite completamente la lavatrice senza tuttavia superare il carico massimo. Il sovraccarico riduce l’efficacia del lavaggio mentre un carico troppo ridotto ha effetti negativi sui tessuti.

Riducete le temperature: la maggior parte dell’energia utilizzata dalle lavatrici è utilizzata per scaldare l’acqua. A seconda del tipo di lavatrice e della temperatura selezionata per il lavaggio, il riscaldamento dell’acqua può ammontare fino a due terzi del consumo energetico di un ciclo di lavaggio. Lavando a 30 gradi è possibile risparmiare fino al 70 per cento di elettricità rispetto a un ciclo di lavaggio a 90 gradi e circa il 20 per cento rispetto a un ciclo di lavaggio a 40 gradi. Grazie alle lavatrici moderne, per i vestiti poco o moderatamente sporchi in molti casi è sufficiente una temperatura di lavaggio di 30 gradi. Le temperature ridotte proteggono inoltre i tessuti.

Non esagerate con il detersivo: contrariamente a quanto succede per i lavaggi a temperature più alte, a 30 gradi non è necessario utilizzare altrettanto detersivo. Tutte le lavatrici moderne e la maggior parte dei detersivi in vendita sono adatti per i lavaggi a freddo.

Asciugate senza sprecare energia: dopo il lavaggio, i vestiti puliti dovrebbero subito essere tolti dalla lavatrice per essere asciugati. Nelle cantine sono spesso installati deumidificatori che permettono di ridurre i tempi di asciugatura. Questi apparecchi sono tuttavia efficaci solo se le porte e le finestre della stanza restano chiuse. Durante le belle giornate, è possibile stendere i panni ad asciugare al sole. In alternativa è possibile stenderli anche all’aperto per proteggere l’ambiente e il portafoglio.

Asciugatrici inefficienti: è pratico anche utilizzare l’asciugatrice. Negli ultimi anni, queste ultime hanno compiuto enormi passi avanti per quanto riguarda il consumo di energia grazie alla tecnologia della pompa di calore e anche il consumo di elettricità è stato dimezzato. Il consumo medio di elettricità di un apparecchio di dieci anni, a pompa di calore a basso consumo ammonta a circa 4,1 chilowattora per ciclo di asciugatura. Considerando 160 cicli di asciugatura all’anno e un costo dell’energia elettrica medio di 20.5 centesimi per chilowattora, risulta un costo totale dell’energia di quasi 135 franchi all’anno. Un apparecchio moderno di classe energetica A+++ consuma invece solo 1,45 chilowattora per ciclo di asciugatura. I costi sono quindi limitati a meno di 50 franchi all’anno.

 

#NOISIAMOILFUTURO
Il movimento nazionale #NOISIAMOILFUTURO è sostenuto da rinomate imprese svizzere e da SvizzeraEnergia. L’obiettivo è invogliare la popolazione svizzera ad organizzare le proprie giornate in maniera più efficiente dal punto di vista energetico e ad impegnarsi attivamente per i temi dell’energia e della protezione del clima. In qualità di partner media, 20 Minuti sostiene #NOISIAMOILFUTURO con approfondimenti, reportage e quiz.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-28 12:14:59 | 91.208.130.87