Immobili
Veicoli

Mobilità elettricaDa sapere sulla ricarica delle auto elettriche – Parte 2

18.03.22 - 08:00
Dove e quando è più conveniente ricaricare? Quanto spesso va ricaricata? È possibile velocizzarla?
Volvo
Da sapere sulla ricarica delle auto elettriche – Parte 2
Dove e quando è più conveniente ricaricare? Quanto spesso va ricaricata? È possibile velocizzarla?
Ecco la seconda parte del nostro ABC per la ricarica delle auto elettriche.

AUTO ELETTRICHE

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

Una volta si trattava di riempire il serbatoio quando era vuoto. Ora invece i proprietari di auto elettriche rabboccano generalmente le proprie auto più spesso ma molto più lentamente. Dove e quando è possibile ricaricare al miglior prezzo? È meglio lasciare che la batteria si scarichi completamente? Come si ricarica correttamente un’auto elettrica? Insieme a Peter Arnet, esperto di mobilità di BKW e responsabile di BKW Smart Energy & Mobility, risponderemo alle domande più importanti sulla ricarica delle auto elettriche. Parte 2 (qqui trovi la prima).

#1 – Dove è possibile ricaricare l’auto al miglior prezzo?
A casa o al lavoro. Con più aumenta la velocità di ricarica, con più aumenta anche il prezzo. La differenza è data anche dal modello dei prezzi: le case automobilistiche mettono a disposizione le proprie reti di ricarica e offrono differenti modelli di abbonamenti. Se avete sottoscritto uno di questi abbonamenti e ricaricate la vostra auto presso una stazione appartenente a un altro produttore, il prezzo di “roaming” è piuttosto elevato. Esistono inoltre gestori di reti di ricarica come Green Motion, Move o Swisscharge che gestiscono reti proprie. Tutte offrono prezzi differenti. L’ultima arrivata sul mercato è Zürich Assicurazioni con la sua «Z Volt» che offre prezzi unitari per tutte le stazioni di ricarica: 49 centesimi per kWh per i clienti della compagnia assicurativa, 55 centesimi per chi non è cliente. «Sono prezzi molto competitivi», spiega Arnet.

 #2 – Quando è possibile ricaricare l’auto al miglior prezzo?
Attualmente di notte viene ancora offerta la tariffa ridotta. Ricaricare di notte con la propria stazione di ricarica AC è quindi conveniente. È possibile programmare l’auto elettrica per stabilire quando deve essere eseguita la ricarica. «Il modello tariffario cambierà», spiega però Arnet. Il motivo? L’aumento della domanda di elettricità durante la notte e le immissioni supplementari nella rete durante il giorno grazie agli impianti solari. Per quanto riguarda la ricarica rapida DC, non ci sono differenze orarie.

#3 – Quanto spesso occorre ricaricare?
Diversamente da quanto accade con il serbatoio delle auto a benzina, le auto elettriche vengono generalmente ricaricate quando si resta in un posto per un lungo periodo di tempo: a casa, al lavoro o al centro commerciale.

#4 – È possibile velocizzare il processo di ricarica?
L’auto si ricarica più velocemente quando la batteria è alla giusta temperatura. Inserendo una stazione di ricarica nel navigatore, l’auto sa che verrà ricaricata e scalda preventivamente la batteria.

#5 – Come si ricarica correttamente un’auto elettrica?
Normalmente si ricarica la batteria fino all’80 per cento e la si utilizza fino a che non raggiunge il 20 per cento. La percentuale di ricarica massima della batteria può essere programmata tramite l’auto stessa. Se pianificate un lungo spostamento, caricatela fino al 100 per cento. Contrariamente a quanto molti credono, ricaricare completamente l’auto più volte di fila non presenta problemi per la batteria.

#6 – È giusto lasciar scaricare completamente la batteria di tanto in tanto per farla durare più a lungo?
No. Se l’auto elettrica resta inutilizzata per lungo tempo, è meglio anzi ricaricarla comunque di tanto in tanto.

#7 – Devo registrarmi presso una stazione di ricarica pubblica?
Molte stazioni di ricarica pubblica dispongono di un sistema di riservazione digitale che permette di riservare un posto per la ricarica. Questo non viene però utilizzato poiché non ci sono attualmente problemi di sovraffollamento. In Svizzera si lavora con impegno per la costruzione di nuove stazioni. «L’infrastruttura di ricarica tiene il passo con l’aumento delle auto elettriche», spiega Arnet.

#8 – Esiste un’alternativa valida alle stazioni di ricarica proprie?
Controllate se qualcuno nelle vicinanze affitta un posto auto in un garage dotato di colonnine per la ricarica. Dovrete pagare l’affitto ma l’auto sarà anche protetta dalle intemperie.

#9 – Quante stazioni di ricarica ci sono in Svizzera?
Attualmente ci sono circa 7200 stazioni di ricarica pubbliche. La nuova roadmap per la mobilità elettrica della Confederazione prevede la costruzione di 20 000 stazioni di ricarica liberamente accessibili entro il 2025.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE #NOISIAMOILFUTURO