LifestyleIn Europa la temperatura aumenta a ritmo doppio

29.11.22 - 11:00
Il clima si sta surriscaldando due volte più velocemente rispetto al resto del mondo, con conseguenze devastanti.
Foto: 20min/Community
In Europa la temperatura aumenta a ritmo doppio
Il clima si sta surriscaldando due volte più velocemente rispetto al resto del mondo, con conseguenze devastanti.
Ci sono però anche buone notizie.

Il riscaldamento climatico non accenna a rallentare. Gli sforzi per limitare l’aumento della temperatura a 1,5 gradi entro il 2050 si intensificano, ma il raggiungimento di questo obiettivo è sempre più incerto.

Il triste primato per l’aumento della temperatura spetta all’Europa. Come emerge da un recente rapporto dell’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) dell’ONU, negli ultimi 30 anni il clima del continente europeo si è surriscaldato con un’intensità due volte maggiore rispetto alla media globale.

Scioglimento record

Lo studio, realizzato con la partecipazione del servizio europeo Copernicus Climate Change Service (3CS), registra un aumento medio della temperatura di 0,5 gradi per decennio a partire dal 1991. Sono stati inoltre analizzati gli effetti di questo incremento con particolare riferimento al 2021.

In conseguenza del riscaldamento, dal 1997 al 2021 i ghiacciai alpini hanno perso oltre 30 metri di spessore. In Groenlandia, nell’estate del 2021 è stata osservata una velocità di scioglimento dei ghiacci senza precedenti: per la prima volta dall’inizio delle rilevazioni è piovuto alla stazione Summit, il punto più alto della Groenlandia.

In aumento i fenomeni meteorologici estremi

In Europa, le conseguenze per l’uomo e gli animali sono devastanti. Secondo il rapporto, gli eventi meteorologici e climatici avversi del 2021 hanno mietuto centinaia di vittime. I conseguenti danni economici hanno toccato quota 50 miliardi di dollari e hanno colpito direttamente oltre mezzo milione di persone.

È previsto un aumento dei fenomeni meteorologici estremi: secondo il rapporto dobbiamo attenderci lunghe ondate di caldo sempre più frequenti. In Europa le temperature continuano a crescere più velocemente che altrove. Con un aumento di 1,5 gradi, in tutte le aree a eccezione della regione mediterranea sono previste precipitazioni estreme sempre più frequenti. Mentre nel Nord Europa le precipitazioni invernali sono in aumento, nel bacino del Mediterraneo durante l’estate piove sempre meno.

Ci sono anche buone notizie

I cambiamenti climatici hanno conseguenze sulla salute. Gli autori dello studio prevedono più malattie e decessi a causa delle ondate di caldo, soprattutto nell’Europa meridionale e occidentale. Dovremo inoltre fare i conti con un aumento delle malattie infettive causate, tra gli altri, da batteri, funghi e virus. Anche le allergie saranno più frequenti a causa delle mutate caratteristiche di spore e pollini.

Il rapporto contiene però anche buone notizie. Nei Paesi dell’UE, tra il 1990 e il 2020 le emissioni di gas serra sono diminuite di oltre il 30%. L’Europa è inoltre una delle regioni più all’avanguardia per quanto riguarda la cooperazione internazionale nella lotta al cambiamento climatico.

Non da ultimo, il rapporto definisce efficiente il sistema di allarme preventivo adottato in Europa. Le vite di molte persone sono state salvate da piani d’azione volti alla protezione dal caldo estremo.

Clima

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

COMMENTI
 
Don Quijote 2 mesi fa su tio
Quante paturnie, oramai l'argomento è diventato un delirio religioso pilotato da strategie politiche ed energetiche. Regna sovrana l'ignoranza sull'argomento...
Emib5 2 mesi fa su tio
Esatto, e ne sei la dimostrazione.
Don Quijote 2 mesi fa su tio
Non farmi ridere, inizia a spiegare perchè 30'000 anni fa inizio il grande disgelo dei ghiacci che ricoprivano gran parte dell'Europa e del Nord America, per quale motivo l'accelerazione maggiore è stata tra il 15'000 e 11'000 a.c. facendo salire il livello del mare di quasi 60 metri in appena 4'000 anni, spiega anche perchè dopo questo rapido disgelo dal quel periodo ai giorni nostri il livello del mare aumenta ma solo di pochi millimetri all'anno. Spiega perchè abbiamo avuto il periodo medievale caldo, infatti le pietre apparse nel fiume Elba in secca con le scritte della fame risalgono al caldo record del 1540 (periodo medievale. Spiega perchè dopo il periodo medievale caldo segui pa piccola era glaciale che attanaglio nel freddo l'intera Europa per 150 anni. Se tu e i fenomeni che continuano a scrivere continue castronerie sul clima sapete rispondere a queste semplici domande, allora sì, potrei prendervi in considerazione. La cosa più ridicola è pensare che possiamo modificare l'andamento attuale del clima con la tecnologia che abbiamo a disposizione o modificando il comportamento di 8 miliardi di persone. Anche se l'intera Europa smettesse di respirare per i prossimi 200 anni, non cambia nulla visto che produce appena il 10% della CO2 antropica ed il 60% dell'energia mondiale si produce con il carbone. Muoiono milioni di persone ogni anno per motivi banali e nessuno si preoccupa, ci si preoccupa invece per i morti tra 200 anni!
Emib5 2 mesi fa su tio
Partiamo dal preupposto che anche tu sia d'accordo che l'aumento di concentrazione di gas serra, in particolare la CO2, comporti un conseguente aumento di temperatura media del pianeta. I grafici dell'andamento di concentrazione della CO2 che trovi pubblicati, presi da siti attendibili, mostrano chiaramente che ha subito un aumento esponenziale a partire dalla rivoluzione industriale e in particolare negli ultimi 50 anni. La conseguenza sarà un continuo aumento delle temperature medie con conseguente cambiamento climatico. Questo non lo dico io, lo puoi leggere in numerose pubblicazioni serie. Vorresti quindi dirmi che si tratta solo dell'effetto dei "normali" cicli della terra? E che prparazione scientifica specifica avresti per contraddire un'intera comunità di studiosi di questi fenomeni? Siamo già molto in ritardo a causa di molti politici che negano questi fenomeni (es. Trump, Bolsonaro e co), ma senza un drastico cambiamento di abitudini, il futuro dell'umanità è a rischio, e non solo per la sovrapopolazione, altro grande problema. Certo è più semplice negare il fenomeno per continuare a vivere comodamente ed egoisticamente.
Rik830 2 mesi fa su tio
E allora non bisogna lamentarsi del riscaldamento globale 🤣
Sarà 2 mesi fa su tio
Rik830 allora non compriamo più niente. Computer, smartphone, tablet, ecc.. Tutti i prodotti Apple ma anche altri marchi, anche vestiti di marchi famosi e la Tesla.
Rik830 2 mesi fa su tio
Cominciate a non comprare più dalla Cina e India e vedrete che la temperatura cala di 10 gradi non 1,5 !
Dantissimo 2 mesi fa su tio
Condivido, ma è più facile a dirsi che a farsi. Dove pensi che sia stato sviluppato il computer / tablet / telefono dal quale scrivi? E gli abiti che indossi? Le calze? Le mutande? E la maggior parte degli oggetti che possiedi?
NOTIZIE PIÙ LETTE