SEGNALACI mobile report
focus
Edizione del 03.07.2012
03.07.2012 - 17:440

TIOTG

Novazzano, rapina al Piccadilly di Brusata
Questa mattina, verso le 11.30, è stata messa a segno una nuova rapina in un distributore di benzina. Si tratta del Piccadilly nei pressi del valico doganale di Brusata di Novazzàno. Nonostante l'intervento delle forze dell'ordine, i malviventi sono riusciti a farla franca, facendo perdere le tracce.
 
Svizzera, Olimpiadi: in 18 per Tami, ma non Behrami
L'allenatore ticinese della Nazionale olimpica Under 21, Pierluigi Tami, ha diramato la lista dei 18 rossocrociati che dal 26 luglio parteciperanno al torneo Olimpico di Londra. Nella lista figurano il portiere Diego Benaglio, il difensore Timm Klose e l'ex Bellinzona Pajtim Kasami. Inizialmente doveva esserci anche il centrocampista ticinese della Fiorentina Valon Behrami, ma la squadra toscana ha fatto sapere di non concedere il permesso al giocatore di raggiungere la sua Nazionale perché preferisce avere il giocatore nella miglior condizione possibile in vista della stagione 2012-2013.

Svizzera, Zurigo sott'acqua
Zurigo e altre città della Svizzera orientale si sono svegliate questa mattina allagate. Le abbondanti precipitazioni che da lunedì sera hanno interessato  una parte della Svizzera hanno causato diversi disagi. Strade allagate, tombini che non riescono a contenere l'acqua, traffico bloccato. Questa la situazione  a Zurigo, dove un riale  è straripato allagando un intero quartiere. Alcuni treni locali sono stati bloccati a causa di uno smottamento
 
Italia, È morto Sergio Pininfarina
Addio a uno dei geni del made in Italy. È morto questa notte nella sua casa torinese il cavaliere del Lavoro Sergio Pininfarina, figlio dello storico carrozziere Gian Battista «Pinin». Era nato Farina a Torino l'8 settembre 1926, e nominato senatore a vita. È stato anche presidente della Confindustria dal 1988 al 1992 e deputato al Parlamento europeo dal 1979 al 1988. Da tempo malato, ricopriva la carica di presidente onorario del gruppo omonimo.

Svizzera, fede: che fine hai fatto?
Netto calo di fedeli in tutta la Svizzera. I singoli individui si distanziano sempre più dalla religione tradizionale. È quanto emerge dallo studio "Comunità religiose, Stato e società" del Programma nazionale di ricerca. Lo studio, oltre ad evidenziare il calo dei fedeli, mette in rilievo anche il fatto che anche coloro che mantengono un rapporto con la chiesa dimostrano una diminuzione di interesse. Soprattutto i giovani rifuggono dai dogmi e vogliono "decidere da sé".

Tags
svizzera
nazionale
zurigo
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-23 08:22:24 | 91.208.130.86