Tipress
LUGANO
11.03.2015 - 06:070

Ticinonline diventa solare

L'azienda consumerà energia alternativa attraverso l'impianto solare installato sul tetto della Migros di Torricella-Taverne

LUGANO - Ticinonline ha deciso di nutrirsi di energia verde. Circa il 62.5% del fabbisogno energetico dell'azienda arriverà infatti dall'impianto solare installato sul tetto dello stabile del supermercato Migros di Torricella-Taverne. Una scelta dettata dalla consapevolezza che tra server, computer, luci e devices, il consumo annuo di energia elettrica supera i 100 mila kWh. Da qui la decisione di puntare su una scelta energetica che avesse un minor impatto ecologico e un maggior risparmio economico. "Con la sostituzione di computer e server con minor consumo energetico - spiega Gianni Giorgetti, direttore di Ticinonline - già nel 2014 il nostro consumo è sceso sotto gli 80 mila kWh. L'obiettivo è di riuscire a ridurre ulteriormente di circa il 20% entro la fine del 2016".

Una scelta, quella dell'energia solare, che è stata possibile grazie alle AIL SA e a Migros Ticino. Insomma un piccolo esempio di sinergia tra tre aziende ticinesi unite da un unico comune denominatore: la sostenibilità ambientale.

L'interesse per l'energia elettrica alternativa sta prendendo sempre più piede da quando nel 2011 in Ticino è stato lanciato “Sole per tutti”, un progetto promosso dalle Aziende Industriali di Lugano (AIL) SA, dalle Aziende Municipalizzate di Bellinzona (AMB), dalle Aziende Industriali di Mendrisio (AIM), dalle Aziende Municipalizzate di Stabio (AMS) e dalla Società Elettrica Sopracenerina (SES). Un progetto attraverso il quale sia i proprietari immobiliari sia gli inquilini hanno la possibilità di acquistare delle quote di partecipazione in installazioni fotovoltaiche situate sul territorio ticinese di competenza della propria azienda di distribuzione e promuovere la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

"L'iniziativa - ci spiega Nicola Dotta, capo ufficio vendita e consulenza AIL SA- permette a coloro che abitano in zone poco solive (dove non risulta sensata l’installazione di un impianto fotovoltaico) o che non sono proprietari d’immobili, di beneficiare dei vantaggi dell’energia solare. I cittadini possono contribuire in prima persona allo sviluppo del rinnovabile stabilizzando nello stesso tempo la propria fattura elettrica. Il costo di questa energia infatti resta fisso per 20 anni (a fronte di previsioni di prezzi di mercato in crescita nel medio termine) con il pagamento della quota un’unica volta al momento della sottoscrizione del contratto. Si risparmia inoltre fino al 50% dei costi rispetto alla realizzazione di un proprio impianto fotovoltaico e non bisogna preoccuparsi della manutenzione.

Quanto è stato “complicato” per le AIL, rispettivamente Migros e Ticinonline, sia in termini tecnici che contrattuali, raggiungere questo accordo?
"L’esperienza insegna che quando il risultato da raggiungere è condiviso dalle parti, tutto riesce bene e in poco tempo. In questo caso è andata proprio così! Le AIL SA, Migros e Ticinonline condividono l’idea di favorire le energie rinnovabili e una volta stabilito questo, sul piano tecnico, abbiamo trovato subito le giuste soluzioni che potessero soddisfare tutti gli attori in gioco. Così è stato anche per gli accordi economici e contrattuali.

Al momento attuale, nella regione in cui le AIL operano, quanti privati e quante aziende hanno aderito alla vostra offerta Sole per tutti?
"Dall’inizio del progetto ad oggi le AIL SA hanno venduto 447 quote da 1000 kWh annui l’una, acquistate da 192 clienti privati o aziendali, con una media di 2,3 quote per cliente. Vanno poi aggiunte le 50 quote acquistate da Ticinonline, cliente AIL SA che al momento risulta essere il maggior investitore di questo prodotto. Le quote vendute coprirebbero il fabbisogno energetico di 110 economie domestiche di media grandezza".

In Ticino, tra le aziende che hanno abbracciato l'energia solare, c'è soprattutto la Migros, che finora ha realizzato 4 impianti fotovoltaici: uno in collaborazione con AET sul tetto della sede centrale di S. Antonino attivo da luglio 2012, uno su quello del supermercato a Torricella-Taverne da maggio 2013 con le AIL SA, da settembre 2014 a Losone con SES e da novembre 2014 a Mendrisio Sud, il primo interamente realizzato dalla Cooperativa.

Francesca Sala (Responsabile comunicazione Migros Ticino), potete già fare un bilancio dei quattro impianti fotovoltaici?
"L’esperienza è positiva: questi impianti hanno una produzione annua totale pari a 916 mila kWh, che corrisponde ai consumi medi di circa 200 economie domestiche. Gli impianti solari rientrano alla perfezione nella politica energetica orientata alla sostenibilità promossa dall’azienda, che nel 2004 ha fissato degli obiettivi concreti di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni di CO2 con l’Agenzia per l’energia dell’economia, che annualmente ne verifica e certifica il raggiungimento. Sulla base dei dati 2004 a fine 2012 l’efficienza energetica delle filiali di Migros Ticino ha registrato un aumento del 16,4%, la sede centrale di Sant’Antonino del 25,0%".

Quali altre misure ha intrapreso Migros Ticino per raggiungere tali risultati?
"Possono essere portati numerosi esempi. In occasione di nuove aperture e ristrutturazioni viene posta particolare attenzione all’isolazione termica degli stabili, alla posa di impianti per la produzione del freddo per frigoriferi e congelatori a basso consumo e che utilizzano gas neutri, al recupero del calore con termopompa, così come all’utilizzo di sistemi di illuminazione a tecnologia LED. Migros Ticino è inoltre stata la prima azienda del cantone a dare avvio nel 2003 al progetto di posa di sportelli ai congelatori, oggi uno standard, che dal 2011 è stato poi esteso ai frigoriferi". 

Sempre tramite AIL, i vostri pannelli fotovoltaici produrranno energia solare anche per Ticinonline. Ora c’è un po’ di Migros anche nel “motore” del portale tio.ch. Come avete accolto questo progetto?
"E’ un progetto accolto con estrema positività, tanto più che sia il sito migrosticino.ch, sia azione.ch si appoggiano ai server di Ticinonline. Da oggi sono dunque più sostenibili anche loro".

Avete in programma in futuro di investire in ulteriori progetti legati all'energia alternativa?
"Sì, ma al momento è prematuro dare dettagli".

 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
ticino
aziende
migros
progetto
ticinonline
sa
ail sa
energia
ail
quote
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-17 18:42:47 | 91.208.130.86