TiPress
CANTONE
13.12.2017 - 14:250

«Un’iniziativa per una migliore conciliabilità tra lavoro e famiglia»

Il Gran Consiglio è chiamato a votare su alcuni aspetti quali i tempi parziali, i congedi per malattia e per la paternità

BELLINZONA - La Commissione della gestione e delle finanze (relatore Nicola Pini) accoglie favorevolmente, e «con grande soddisfazione» del Partito socialista, la proposta di abrogare il tasso minimo di occupazione dell’80% per i funzionari dirigenti. «Una limitazione che rischia di frenare l’accesso a posizioni dirigenziali a funzionari che hanno necessità di conciliare gli impegni famigliari con quelli lavorativi, in modo particolare le donne», secondo Milena Garobbio. È stata pure accolta la proposta di aumentare da 5 a 10 giorni il congedo paternità.

Oggi il Gran Consiglio è chiamato a votare su un’iniziativa presentata per il gruppo del partito socialista nel 2015 da Martinelli Peter, Garobbio, Kandemir Bordoli, Rossi e Cozzaglio, «volta a migliorare le condizioni quadro che favoriscono la conciliabilità lavoro-famiglia e le pari opportunità per l’insieme dei dipendenti dell’amministrazione cantonale». 

L’iniziativa mette l’accento soprattutto sulla possibilità di lavoro a tempo parziale, sul congedo per la malattia dei figli e un migliore congedo paternità. Viene proposto inoltre l’aumento a 5 giorni lavorativi all’anno per il congedo per malattia dei figli fino all’età di 15 anni.

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
congedo
iniziativa
lavoro
paternità
malattia
conciliabilità
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-16 22:41:19 | 91.208.130.86