Tipress
CANTONE
04.12.2017 - 09:390

Riforma fiscale, i Verdi per il referendum

Il Partito ecologista ha deciso all'unanimità opporsi alla ristrutturazione presentata lo scorso 18 settembre

BELLINZONA - I Verdi del Ticino sosterranno il referendum contro la Riforma cantonale fiscale e sociale, presentata lo scorso 18 settembre dal Consiglio di Stato, le cui conseguenze rischiano di essere «enormi» e di avere «importanti risvolti per l’intero Cantone e i comuni», con una «perdita minima di gettito fiscale» - a partire dal 2020 - rispettivamente di 30,1 e 22.4 milioni di franchi.

«Riteniamo che con questa riforma alle città e ai comuni mancheranno le risorse necessarie per garantire il benessere sociale in termini di infrastrutture e servizi. Si teme che alla fine saranno le persone fisiche, i salariati e la classe media che dovranno passare alla cassa, con aumenti fiscali, nuove tasse e diminuzioni delle prestazioni alla popolazione», afferma il Partito, ribadendo come solamente le imprese più virtuose e con un’impronta ecologica siano meritevoli di essere premiate.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
riforma
referendum
verdi
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-21 17:37:40 | 91.208.130.87