Tipress
LUGANO
02.11.2017 - 20:060

Aeroporto di Agno, PS: «I cittadini non sanno più a chi credere»

LUGANO - In merito alle ultime vicende che hanno interessato l’aeroporto di Agno, il PS vuole adottare la strategia del “wait and see”, ossia aspettare di vedere come evolverà la situazione e rivalutare le alternative possibili alla luce degli eventi, razionalizzando la gestione dell’attività con il coinvolgimento di tutti gli azionisti, senza chiedere altri soldi a fondo perso alla città.

Pertanto il Gruppo PS-PC in Consiglio comunale auspica che il messaggio municipale 9610 (credito di oltre 20 milioni di franchi per la costruzione di hangar e l’acquisto di terreni circostanti) venga ritirato dal Municipio, attendendo l’evoluzione della situazione «per eventualmente ripresentarlo aggiornato quando sarà opportuno e appropriato».

«Non si vede una strategia, un percorso, non ci sono trattative fra le parti; vi è solo il vuoto pneumatico da parte dell’autorità che un giorno presenta un piano A, il giorno dopo dice di averne uno B» si legge nel comunicato stampa del PS. Nel suo programma elettorale il PS di Lugano non ha dichiarato di essere contrario all’attività aeroportuale ad Agno, ma «è fermamente ancorato al principio che non bisogna più immettere soldi pubblici in una voragine che negli ultimi anni ha mangiato milioni senza corrispettivo indotto a beneficio di tutti. Se vi sono prospettive di maggiori entrate (p.es. affitti degli hangar) investendo qualcosa (costruzione di hangar) allora che si lavori su principi dell’economia privata: sia LASA a cercarsi i soldi necessari presso chi ha interesse nell’operazione».

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
ps
agno
aeroporto
soldi
hangar
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-25 03:06:55 | 91.208.130.87