Tipress
LUGANO
30.10.2017 - 11:350

Risse in centro città, «punite i colpevoli, ma non toccate la vita notturna»

I GLRL chiedono di evitare di prendere misure che colpiscano i giovani che frequentano le discoteche per potersi divertire

LUGANO - I Giovani Liberali Radicali del Luganese (GLRL) condannano il comportamento di coloro che si sono resi protagonisti della rissa avvenuta all’esterno del locale Blu Martini, ma chiedono allo stesso tempo alle autorità di non generalizzare e di evitare di prendere misure che colpiscano tutti quei giovani che frequentano le discoteche per potersi divertire.

«Se qualcuno deve assumersi delle responsabilità sono le persone che verranno identificate dalla Magistratura, ma non è giusto colpire “a pioggia” penalizzando tutti quei giovani che si ritrovano solo e soltanto per divertirsi» fanno sapere il GLRL.

«Il tessuto sociale che rende vivo il centro nelle serate e nelle notti luganesi contribuisce anche a rafforzare l’economia dei locali cittadini, salvaguardando tutta una serie di posti di lavoro. Il movimento della vita notturna è sinonimo di benessere sociale ed economico». Per questo motivo GLRL «continuerà ad impegnarsi» per evitare di avere delle «città-fantasma dalle 19:00 in poi».

I GLRL confidano che il Municipio di Lugano possa prendere delle misure, come la prevenzione, che permettano «di risolvere realmente i problemi che abbiamo in Città e di lasciare le proposte prive di senso nei cassetti. Non sta però alle autorità comunali punire tutti i giovani che non c’entrano niente con questi tristi fatti e punire anche il centro cittadino, rendendolo di fatto vivo solo di giorno».

Commenti
 
shooter01 3 settimane fa su tio
E' chiaro che i GLRL hanno paura di misure restrittive contro il ocali. Quando non si ha il coraggio di punire i colpevoli... Poi si proibisce tutto, Ed è esattamente quanto sta avvenendo. E' il sistema punitivo che non funziona. Lacunoso e ridicolo
Zico 3 settimane fa su tio
per punire si intende 30 aliquote giornaliere di fr. 30. sospese per un priodo di prova di 2 anni? una punizione esemplare!
moma 3 settimane fa su tio
Si dirà quello che si vuole, ma mi giungono notizie che tutti i personaggi, dico tutti, coinvolti in queste risse dal coltello facile sono tutti di origine d'oltre confine. In più, gente assistita di tutto punto da mamma Elvezia. Che ne dite? Direte che è la solita zolfa contro, ma i fatti sono questi, piaccia o no, sono questi. Tutta criminalità importata. Proprio cosi.
vulpus 3 settimane fa su tio
Il problema è molto semplice, senua enfatizzare come fa di solito la politica. Si conoscono i posti a rischio e gli orari a rischio. Basta incrmentare la presenza dei poliziotti in queste zone . Inutile paventare aumenti di personale, videosorveglianza e chi più ne più ne metta. Visibilità e presenza.
lo spiaggiato 3 settimane fa su tio
@vulpus Poliziotti dove servono?... illuso...:-))))
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
glrl
giovani
centro
prendere misure
vita notturna
città
misure
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-22 08:25:43 | 91.208.130.86