CANTONE
20.10.2017 - 11:070

«Grave crisi all’Istituto San Nicolao di Capriasca»

CAPRIASCA - Una «grave crisi all’Istituto San Nicolao di Capriasca». È quanto denuncia in un'interpellanza Raoul Ghisletta chiedendo lumi circa la struttura formata da una trentina di membri e diretta da un comitato di 6 membri.

L'Istituto ospita 13 persone con deficit sia fisici, sia mentali ed è stato inserito nella pianificazione LISPI (Legge sull’integrazione sociale e professionale degli invalidi), oltre ad essere al beneficio di un contratto di prestazione stipulato con il Dipartimento socialità sanità – Ufficio degli invalidi (UI), come pure dell’autorizzazione d’esercizio.

  • Domande:
  • Quali sono state le condizioni poste per l’autorizzazione di esercizio dal Cantone a partire dal 2011?
  • Quali problemi sono stati rilevati nella visita di sorveglianza dell’UI a fine 2015?
  • Quali sono i contenuti essenziali del rapporto redatto dalla direttrice signora Niggli a metà 2016 per ottemperare alle indicazioni impartite dall’UI?
  • Quale è stata la risposta dell’UI al rapporto della direttrice?
  • Quale giudizio ha dato l’UI sul rapporto d’attività 2016 dell’Istituto, redatto dalla direttrice signora Niggli?
  • Quale è stato l’esito della certificazione ad opera della SUPSI (direttiva 3 sulla qualità) effettuata presso l’Istituto alla fine del 2016?
  • Quali passi ha intrapreso l’UI a fronte delle decisioni del Comitato dell’Associazione Istituto San Nicolao, che hanno portato al licenziamento della direttrice signora Niggli in data 21 settembre 2017?
  • Da chi viene svolta a partire dal 21.9.17 la doppia funzione, che era stata assunta dalla direttrice signora Niggli dal 1.5.16, quale responsabile Direzione al 50% (diploma sociale) e quale responsabile cure al 50% (diploma sanitario)?
  • Come vengono attuate a partire dal 21.9.17 le disposizioni dell’UI poste nel 2016 e oggetto dei rapporti allestiti dalla direttrice signora Niggli?
  • Come viene garantita la presa a carico sanitaria dal 21.9.17? Come sono regolati i picchetti in casi di emergenza sanitaria?
  • Come viene garantita la presa a carico pedagogica degli ospiti? L’UI ha verificato che chi si assume la responsabilità dei nuovi inserimenti sia qualificato e allestisca correttamente dei piani educativi?
    L’UI ha verificato se vi sono persone esterne non dipendenti dell’Istituto San Nicolao, che si ingeriscono nelle attività quotidiane e amministrative?
  • L’Ufficio del medico cantonale ha verificato la gestione della farmacia e la qualità delle cure erogate?
  • Intende farlo ora dopo l’allontanamento della responsabile sanitaria?
  • Come viene applicato il documento sui menu settimanali, che regola l’alimentazione degli utenti?
  • Quanti direttori si sono succeduti all’Istituto San Nicolao nell’ultimo decennio? Come si spiega l’UI il forte turn over?
  • Come intende procedere l’UI per stabilizzare la tormentata gestione dell’Istituto San Nicolao? Intende assumersi in particolare un ruolo proattivo per sanare la crisi tra il Comitato e la direttrice allontanata senza valide e oggettive motivazioni, visto il buon lavoro da lei svolto? Come intende supportare i collaboratori in questa delicata situazione?
Tags
san
istituto san nicolao
istituto
istituto san
ui
san nicolao
nicolao
direttrice signora
signora
signora niggli
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-20 01:24:07 | 91.208.130.87