GAMBAROGNO
14.11.2016 - 12:500

Tassa sul sacco, anche a Gambarogno un referendum

GAMBAROGNO - Il movimento "Per Gambarogno" e singoli cittadini aderenti dal primo novembre hanno deciso di promuovere il referendum contro il regolamento rifiuti di Gambarogno che introduce la tassa sul sacco.

«Con questo regolamento al cittadino di Gambarogno aumenterà il costo della vita» fanno sapere i promotori. «In Svizzera e nella maggior parte dei nostri Comuni una parte dei costi di raccolta dei rifiuti è coperta con le imposte. Con il nuovo regolamento non sarà più così. Avremo ancora una volta più tasse. Pagheremo le imposte e in più la tassa rifiuti e la tassa sul sacco».

Per lo stesso motivo la Lega dei Ticinesi ieri ha promosso a livello cantonale il referendum sulla tassa sul sacco.

«Non è che non vogliamo una tassa sul sacco ma la vogliamo più bassa visto che attualmente la gente ha già un buon tasso di riciclaggio e quindi assolve egregiamente i suoi oneri casalinghi. E visto che siamo una regione turistica, con una tassa rifiuti più elevata e quindi una tassa sul sacco bassa, le tantissime residenze secondarie darebbero un loro tangibile contributo alla copertura complessiva dei costi sgravando i domiciliati».

Esagerare con una tassa sul sacco alta arrischia poi di avere un effetto anche contrario al riciclaggio, fanno sapere sempre i promotori del referedum. «Nei nostri boschi potremmo trovare brutture di sacchi della spazzatura gettati. Una parte del lavoro di riciclaggio da noi fatto finisce poi di finire ugualmente all’inceneritore. Spesso rifiuti finiscono nei fanghi di depurazione che poi sono bruciati ancora nell’inceneritore. Esagerare porta a niente!».

 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
tassa sacco
sacco
gambarogno
tassa
rifiuti
referendum
riciclaggio
regolamento
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-20 01:28:45 | 91.208.130.87