tio/20minuti
CANTONE / CONFINE
13.01.2018 - 11:050

Antonio Canonica ci riprova, ma lamenta: «Nessuno mi ha chiesto scusa»

Dopo la notte trascorsa in stazione per incomprensibili disservizi, il coraggioso 60enne in carrozzina tenta nuovamente di raggiungere Varese

LUGANO - Che Antonio Canonica non fosse un uomo che si scoraggia al primo ostacolo era chiaro già dalla caparbietà dimostrata lunedì quando, nel tentativo di raggiungere Varese in treno, ha provato di tutto, fino ad arrivare a trascorrere la notte in stazione, vinto nella battaglia, ma non sconfitto nella guerra. Antonio infatti non molla e ritenta a superare gli ostacoli che l'ultima volta si sono frapposti tra lui e il suo diritto a viaggiare.

È così che, domani mattina, da Sementina partirà per tornare sul Tilo che lo porterà nuovamente a Varese. Ma prima si fermerà a Induno Olona, la stazione nella quale ha trascorso la notte, per un sopralluogo. «Voglio vedere se hanno sistemato l’ascensore, ma anche tutte le altre cose che non vanno, a partire da quella rampa di emergenza chiusa con una chiave che non si sa dov’è», spiega al portale VareseNews.

Antonio coi giornalisti ha preso confidenza. La notizia, anticipata da Ticinonline, ha suscitato interesse non solo nella fascia insubre oltre confine, ma anche a nord delle Alpi. Tanto che domattina, in questa sua impresa, sarà accompagnato da diversi media tra cui un cronista del Blick.

«Tornerò a Varese perché ho amici in città, e voglio arrivarci con il treno, sperando che questa volta arrivi al binario giusto, l’unico della stazione dove posso scendere con la mia carrozzina elettrica», spiega il 60enne che non nasconde una certa amarezza. «Nessuno delle Ferrovie mi ha telefonato per chiedermi scusa per quello che è successo. Sarebbe stato giusto, ma la cosa più giusta è risolvere i problemi perché non succeda più quello che è capitato a me».

1 sett fa Incubo in carrozzina sul treno per Varese: «Fermo in stazione 5 ore. Di notte»
Commenti
 
Iron 883 6 gior fa su tio
Ma quanti esseri umani facenti parte della famiglia delle alghe ci sono? 1 mese, solo 1 mese dovrebbero provare a vivere su una sedia a rotelle! Poi ci ritroviamo per i commenti.
avalon 6 gior fa su tio
Secondo me, alcuni meno fortunati, hanno velleità che i "normodotati" non hanno... Si spendono milioni o miliardi per cercare di diminuire i disagi.. e mi sembra giusto... Ma, non si può pretendere che tutto sia costruito o modificato a misura "di carrozzina"... Invece di lodare le buone intenzioni e l'impegno per quanto si fa, trovano spesso pretesti per fare reclami, a volte assurdi, forse solo per avere un po' di notorietà...
Pepperos 6 gior fa su tio
Quella della chiavi e vera! Non si sa mai dove sono queste benedette chiavi. Non solo un problema circoscritto ad Induno Olona. Più che essere solidale con il Signor Antonio.
centauro 6 gior fa su tio
In primis a una persona sfortunata inchiodata a una sedia a rotelle quanto gliene può importare di denaro o medaglie? e poi è una sua sfida personale ritentare l'esperienza di usare un mezzo pubblico che dovrebbe essere dotato di sistemi contro le barriere architettoniche che una linea di recentissima costruzione dovrebbe avere, esperienza utile anche per attirare l'attenzione verso le permanenti problematiche dei disabili. Quindi copritevi di vergogna voi che osate criticare l'azione di questo uomo!
Edward 6 gior fa su tio
A Rolf Banz. Si vede proprio che non sai cosa vuol dire essere disabile in modo particolare come il sig. Canonica! Sei proprio un grosso co...... Oh! scusa, forse sei anche tu disabile perché ti manca il cervello!
gabola 6 gior fa su tio
Niente di meglio da fare? Mia bastada una volta? Almeno domani avranno un altro articolo da scrivere
oxalis 6 gior fa su tio
Io prima di ritentare l'avventura mi informerei per benino. Oppure segui la filosofia del "o la va o la spacca..." per poi lamentarti nuovamente. Le FFS ti assumeranno come collaudatore delle nuove linee ferroviarie. Auguri
tkch 6 gior fa su tio
Difficilmente le ferrovie italiane chiederanno scusa...
Rolf Banz 6 gior fa su fb
cosa aspetti ancora, u a medaglia o soldi
Tags
antonio
stazione
varese
antonio canonica
canonica
scusa
notte
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-20 07:57:51 | 91.208.130.86