Ti-Press
LUGANO
20.03.2015 - 15:220

Sferrò un pugno a un agente, rinvio a giudizio per il 22enne

Il ragazzo del luganese dovrà rispondere di lesioni semplici, ingiuria e minaccia e, per altri fatti accaduti a Sion, di violenza e minaccia contro l'autorità e i funzionari

LUGANO - È stato emanato un atto d'accusa a carico del 22enne, cittadino svizzero domiciliato nel Luganese, che la mattina del 21 dicembre 2014 aveva sferrato un pugno al volto di un agente della Polizia della città di Lugano fuori servizio. Il fatto era successo all'interno di un esercizio pubblico.

Il ragazzo, che si trova tutt'ora in stato di detenzione, è stato deferito alla Corte delle Assise correzionali di Lugano e dovrà rispondere, per i fatti che hanno portato al suo arresto, dei reati di lesioni semplici, ingiuria e minaccia.

L'accusato dovrà rispondere inoltre dei reati di violenza e minaccia contro l'autorità e i funzionari, nonché di ingiuria, per fatti che risalgono al Primo ottobre 2014, nell'ambito della partita di hockey tra il Sion e il Lugano, valida per il primo turno di coppa Svizzera svoltasi a Sion.

 

3 anni fa Ancora violenza contro gli agenti a Lugano, Bertini: “E’ il momento di dire basta”
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
lugano
minaccia
agente
ingiuria
pugno
fatti
dovrà rispondere
22enne
sion
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-16 18:18:45 | 91.208.130.87