BELLINZONA
27.01.2014 - 16:130

Presentato lo studio "I giovani e il gioco d'azzardo in Ticino"

I giovani ticinesi sono attratti dal brivido dell'azzardo

BELLINZONA - Sono stati pubblicati e presentati i risultati preparati dal Dipartimento di scienze aziendali e sociali (DSAS) della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI) che riguardano un approfondimento scientifico sul fenomeno del gioco d’azzardo tra i giovani in Ticino.

L’inchiesta ha messo in luce come la grande maggioranza degli intervistati (il 74.1% dei minorenni tra 14 e 17 anni e l’85.7% dei giovani maggiorenni tra 18 e 25 anni) abbia giocato d’azzardo per denaro almeno una volta nella vita. I giochi praticati dai minorenni sono soprattutto il gratta e vinci, le lotterie con numeri (Swiss Lotto, Euromillions).

 

La percentuale di giocatori regolari (coloro che giocano almeno una volta alla settimana) si attesta al 4% tra i minorenni e al 7.9% tra i giovani maggiorenni. Il gioco online senza scommettere denaro è molto diffuso; infatti, sia tra i minorenni sia tra i giovani maggiorenni, poco meno della metà degli intervistati ha praticato questa tipologia di gioco nei 12 mesi precedenti l’indagine, e il 10% circa l’ha fatto regolarmente.

 

Il 21.7% dei giovani clienti, cioè quelli di età compresa tra 18 e 25 anni, frequenta le sale da gioco ticinesi regolarmente (cioè almeno una volta alla settimana) mentre giovani clienti frequentano le sale da gioco da una a tre una volte al mese. Rimane dunque il 38% circa della clientela giovane che frequenta il Casinò solo saltuariamente, cioè meno di una volta al mese.

 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
giovani
gioco
azzardo
minorenni
ticino
bellinzona
giovani maggiorenni
almeno volta
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-16 17:48:10 | 91.208.130.86