keystone
CANTONE
10.01.2018 - 10:110

Le Industri Ticinesi contrarie a “No Billag”

Posizione favorevole invece sul decreto federale per il nuovo ordinamento federale 2021, anch’esso in votazione il prossimo 4 marzo

LUGANO - No all’abolizione del canone radiotelevisivo e si al decreto federale concernente il nuovo ordinamento finanziario 2021. Così può essere riassunta la posizione dell’Associazione Industrie Ticinesi (AITI) in merito ai temi in votazione federale del prossimo 4 marzo.

«La messa all’asta delle concessioni per la radio e la televisione così come proposto dall’iniziativa “NO Billag” non appare essere un sistema convincente per garantire un sistema liberale e pluralista dell’informazione», spiega l’AITI in una nota, definendo «troppo radicale» l’iniziativa e auspicando «la revisione dell’ordinanza sulla radiotelevisione attualmente in vigore», con l’abolizione dell’obbligo di pagamento del canone per le imprese.

Semaforo verde invece riguardo al decreto sul nuovo ordinamento finanziario 2021, che permetterebbe di estendere la facoltà della Confederazione di riscuotere l’imposta federale diretta (IFD) e l’imposta sul valore aggiunto (IVA) - che costituiscono il 60% delle entrate federali - fino al 2035. Elementi di «centrale importanza per i conti della Confederazione».

Commenti
 
Tarok 1 sett fa su tio
sistema tv attuale liberale? caso mai di proprietà del partito liberale e gestito dai radical chic sociali$ti. e mesi che c’è un martellamento mediatico ricattAtorio, se passa nobillag licenziamo tuttti e la fine del mondo. uhhh che pagüra
Tarok 1 sett fa su tio
proprio le aziende pagano la billag senza usarla, peggio della LIA. un bel SI per nobillag
GIGETTO 1 sett fa su tio
......e invece sarà un bel SI....basta Billag!!!
sedelin 1 sett fa su tio
Mi par di capire che gli oppositori alla scellerata iniziativa siano tanti... speriamo in bene (un secco NO)
Tarok 1 sett fa su tio
@sedelin perché scellerata? non hai argomentazioni più serie? eh un bel SI a nobillag
Tags
no
ticinesi
nuovo ordinamento
billag
ordinamento
no billag
decreto
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-21 19:28:43 | 91.208.130.87