Ti Press
LUGANO
09.11.2017 - 10:030

Una petizione per «un progetto stradale esagerato e invadente»

L’Associazione Cittadini per il territorio di Lugano chiede di rivedere il Piano Viario comunale

LUGANO - L’Associazione Cittadini per il territorio di Lugano ha deciso di lanciare una raccolta firme, destinate poi al Consiglio di Stato e al Municipio di Lugano, per chiedere di rivedere il progetto di sistemazione viaria in via Ciani e via Sonvico.

Le principali preoccupazioni dell’Associazione riguardano la progettata rotonda che sovrasterà il fiume Cassarate, «che deturperà notevolmente il paesaggio, lo spazio fluviale e la mobilità lenta», e la nuova via Stadio, strada a quattro corsie (prevista per una percorrenza di 22mila autoveicoli) «che causerà prevedibili ingorghi e inquinamento».

L’Associazione ritiene dunque che il progetto «non sia consono all’immagine della Nuova Lugano, ma troppo invasivo, sovradimensionato e ingiustificato».

Commenti
 
Um999 2 settimane fa su tio
Per queste commissioni è tutto esagerato. Vedasi il taglio di un albero, vedi le gare di auto elettriche ( che adesso è andata a Zurigo) etc. etc. Mah senza parole
Jimmy69 2 settimane fa su tio
@Um999 Basta andare sul loro sito web e vedere chi fa parte di questo movimento e da quale schieramento politico provenga, poi tutto risulta più chiaro...
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
lugano
associazione
progetto
via
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-25 03:09:06 | 91.208.130.87