Tio/20Minuti
LUGANO
31.03.2017 - 12:130

Ecco all’opera il primo drone del Civico

Effettuato un volo dimostrativo del drone da consegna per il trasporto autonomo di campioni di laboratorio tra Ospedale Civico e Italiano. Jelmoni: «Stiamo scrivendo una pagina di storia»

LUGANO - Quando la tecnologia incontra i bisogni della collettività si può certamente parlare di progresso. Ed è un passo importante in questo senso quello che da metà marzo la Posta Svizzera, l’Ente Ospedaliero Cantonale EOC e il costruttore di droni Matternet hanno compiuto grazie a un progetto innovativo: moderni droni da consegna per il trasporto autonomo di campioni di laboratorio tra due ospedali dell’EOC a Lugano, ovvero l’Ospedale Italiano e l’Ospedale Civico.

«Stiamo scrivendo una pagina di storia» - Proprio questi droni sono stati presentati oggi al Civico di Lugano, alla presenza di diversi ospiti tra cui Luca Jelmoni, Direttore dell’Ospedale Regionale di Lugano, Paolo Beltraminelli, direttore del DSS, Marco Borradori, sindaco di Lugano e Dieter Bambauer, membro della direzione del gruppo La Posta.

Jelmoni non ha nascosto il proprio entusiasmo per quella che è una prima a livello nazionale se non mondiale: «La cura del paziente è la principale ragione d’essere per un ospedale. Per un medico e un’infermiera significa ascoltare il paziente. Ma è necessario anche un supporto di sempre più moderne tecnologie e apparecchiature. Anche una logistica efficiente, affidabile, sicura ed economica è una necessità per delle cure di qualità. I droni fanno parte a pieno titolo di questa categoria di attività. Oggi stiamo scrivendo una pagina di storia. Quanto sperimenteremo potrà essere applicato negli altri ospedali del resto della Svizzera».

Il Direttore dell’Ospedale Regionale di Lugano ha decantato quindi quelli che sono i vantaggi di questa applicazione moderna dei droni: «C’è non solo una maggior rapidità del trasporto, ma anche un importante abbattimento dei costi». Ultimo, ma non meno importante, l’aspetto ecologico: «Si eviteranno le emissioni nocive dei veicoli oggi utilizzati a questo scopo».

Uso anche per pacchi postali - «Con l'applicazione di Lugano - ha aggiunto Bambauer - il drone soddisfa esattamente lo scopo per cui la Posta lo ha adottato: effettuare il trasporto di invii speciali urgenti».

Esito positivo dei primi voli di prova - Dalla metà di marzo hanno avuto luogo circa 70 voli di prova autonomi tra i due ospedali. Saranno svolti ulteriori test fino al 4 aprile, dopodiché si procederà a una prima valutazione. Un’ulteriore fase di prova, della durata di un mese, è poi prevista per l’estate del 2017.

Voli regolari con il drone presumibilmente a partire dal 2018 - Non appena il drone soddisferà tutti gli elevati requisiti in materia di sicurezza, idoneità pratica e affidabilità l’utilizzo regolare per il trasporto tra i due ospedali diventerà una prassi quotidiana. Ciò dovrebbe avvenire presumibilmente nel 2018. A quel punto, saranno collaboratori appositamente formati degli ospedali a caricare autonomamente il drone con una scatola di sicurezza - all’interno della quale saranno imballati i campioni - e a far partire il velivolo tramite un’applicazione per smartphone. Quindi il drone seguirà autonomamente la rotta di volo preimpostata fino alla destinazione, dove la scatola sarà presa in consegna da un altro collaboratore.

Droni da consegna all’avanguardia - Il drone da consegna utilizzato a Lugano ha un diametro di soli 80 cm (escluse le eliche), è specializzato nel trasporto di merci leggere fino a 2 kg, ha un’autonomia massima di 20 chilometri e vola alla velocità media di 10 metri al secondo (36 chilometri all’ora). Per ragioni di sicurezza, sia il pilota automatico sia altri importanti sensori - ad es. l’altimetro, l’accelerometro e il girometro - sono stati tutti installati in numero doppio. In caso di guasto dell’intero sistema elettronico è prevista l’attivazione automatica di un paracadute. Nel punto di decollo e di atterraggio viene impiegato inoltre un cosiddetto «landing pad», questo emette un segnale a infrarossi che, nella fase di avvicinamento, viene captato dal drone assicurandone un atterraggio preciso.

Ruolo da apripista della Posta nella logistica con droni - Per la Posta l’impiego di droni riveste interesse soprattutto in vista di applicazioni sull’ultimo miglio, in particolare per assicurare il trasporto di invii speciali o il rifornimento a insediamenti rimasti isolati a causa del maltempo.

In futuro i droni andranno a integrare proficuamente il recapito dei pacchi tradizionale, senza tuttavia sostituirlo. Oltre ai droni, la Posta sta sperimentando anche altri sistemi autonomi quali robot di consegna e navette autonome (smart shuttle).

Commenti
 
Vincenzo Uragano 9 mesi fa su fb
Evvai ;) altri posti di lavoro che andranno persi ;)
Giuseppe Villani 9 mesi fa su fb
Mi piacerebbe pilotarlo, niente male farlo come lavoro.
Maida Vale 9 mesi fa su fb
Venusia Vanesia ce li avete voi i dronih?
Venusia Vanesia 9 mesi fa su fb
a malapena abbiamo i civici!
Maida Vale 9 mesi fa su fb
Maida Vale 9 mesi fa su fb
Ci hanno mandato una lettera per posta per informarci dei test dei droni, se no ti immagini le telefonate alla polizia "ci stanno attaccando, aiuto!"
Gerardo Carfora 9 mesi fa su fb
Altri posti di lavoro K salteranno si risparmia sui lavoratori ma non si dimezzano i stipendi chi sta al comando .
Iryna Parisi 9 mesi fa su fb
È poi cade giù su qualche testa?
Sonia Pina Medeiros 9 mesi fa su fb
Qualche disoccupato in più 🙄
Chanty Galeazzi 9 mesi fa su fb
Sono sicuri ,efficenti e d ' ecologici .!!!
Massimo Spagnuolo 9 mesi fa su fb
Ma secondome abbiano pagato troppe tasse e con i nostri soldi si divertono a spenderli n cazzate Ticino pensa alle cose serie no ai divertimenti
Walter Bossalini 9 mesi fa su fb
E se un bambino gioca semplicemente con l'aquilone sulla rotta che succede?
Vincenzo Vona 9 mesi fa su fb
Certo che quando c'è aria di cambiamento siete tutti bravi a criticare!! Ma smettetela e guardate avanti invece di rimanere sempre indietro qui in Ticino! #sveglia
comp61 9 mesi fa su tio
lo facevo più silenzioso.....
Cinzia Cattaneo Airaghi 9 mesi fa su fb
Finché non si schianterà con un piccione e ci sarà l'interpellanza da parte del WWF.
Ale Rezz 9 mesi fa su fb
Gio Viglezio
Disà 9 mesi fa su tio
Mi sa che quel drone li è più sicuro di certi dottori che prenderanno in consegna i pacchettini !
RiflettiCon 9 mesi fa su tio
Per tutti coloro che sono scettici, come lo ero del resto anche io, ecco alcune fondamentali informazioni. Il drone non verrà impiegato in caso di forti piogge o nevicate, dispone di un paracadute ad apertura automatica (che emette un forte sibilo intermittente), ha integrata una funzione di geofencing D multifattoriale, viene pilotato automaticamente tramite GPS (senza comando manuale evitando così qualsiasi errore umano), è coordinato con Skyguide dell'aereoporto di Agno, adotterà dei percorsi che sono stati elaborati in collaborazione con l'UFAC (Ufficio federale dell'aviazione civile), comunicherà ad Agno ogni partenza/arrivo e, al momento dell'atterraggio vi è un sistema di rilevamento ad infrarossi in fase di avvicinamento all'Ospedale, è il risultato di un'oculata scelta da parte della Posta che ha affidato il trasporto alla ditta Matternet (USA), leader nel settore mondiale ecc. ecc.
Nicklugano 9 mesi fa su tio
Adesso bisognerà solo trovare il ricarico per il volo di ritorno, perché un mezzo di trasporto non viaggia mai vuoto (attenzione però alla legge sul cabotaggio, meglio informarsi prima dal buon Waldo... non che porti le prove di urina dal Civico all'Italiano e torni con il Kebab preso per il pilota a Cassarate... :-)))
matteo2006 9 mesi fa su tio
Fare il discorso di perdita di posti di lavoro non ha nessun senso perché se il fattorino perde il posto di lavoro che succederà non prima di 10-15 anni, nel mentre i giovani non guarderanno più a quella professione in quanto andrà a morire ma diventeranno meccanici specializzati nella manutenzione di droni, sviluppatori di software, ingegnieri per la progettazione e così dicendo per restare in tema. Di manodopera poco qualificata ce ne sarà sempre meno necessità è un processo inevitabile ma in cambio ci sarà sempre più bisogno di manodopera altamente qualificata. Quanto allarmismo per nulla o solo tanto per criticare, chissà se all'epoca quando fu inventata l'automobile avessero deciso di abbandonare il progetto perché sennò poveri cocchieri perderanno il lavoro e i pony express come faranno a campare senza più consegnare la posta a cavallo nelle praterie.
vulpus 9 mesi fa su tio
Giocattolo tecfnologico, in teoria affidabilissimo, ma molto meno sicuro del trasporto tradizionale, eseguito da persone che ragionano e decidono di conseguenza. Questi attrezzi automatici, sono, come tutte le cose automatiche . stupide, in quanto rispondono a delle logiche di funzionamento pensate a tavolino, ma non in grado di apportare un ragionamento di opportunità in caso di esigenza. Non ci sarà nessun risparmio economico, anzi: i drono costeranno un'occhio della testa, la loro manutenzione e tutto il personale che dovrà essere formato per gestirli, personale che non potrà essere impiegato per altre mansioni. Senza pensare poi alle persone che perderanno il posto di lavoro a causa di questi mezzi. Forse sarebbe meglio un utilizzo più oculato di certe risorse.
Maurizio Zanta 9 mesi fa su fb
Amazon insegna 👍
Simo Bartolomeo 9 mesi fa su fb
Alessandro aaah ecco😂
Alessandro Piacente 9 mesi fa su fb
Ahahahahah
RiflettiCon 9 mesi fa su tio
Per tutti coloro che sono scettici, ecco alcune fondamentali informazioni. Il drone non verrà impiegato in caso di forti piogge o nevicate, dispone di un paracadute ad apertura automatica (che emette un forte sibilo intermittente), ha integrata una funzione di geofencing D multifattoriale, viene pilotato automaticamente tramite GPS (senza comando manuale evitando così qualsiasi errore umano), è coordinato con Skyguide dell'aereoporto di Agno, adotterà dei percorsi che sono stati elaborati in collaborazione con l'UFAC (Ufficio federale dell'aviazione civile), comunicherà ad Agno ogni partenza/arrivo e, al momento dell'atterraggio vi è un sistema di rilevamento ad infrarossi in fase di avvicinamento all'Ospedale, è il risultato di un'oculata scelta da parte della Posta che ha affidato il trasporto alla ditta Matternet (USA), leader nel settore mondiale ecc. ecc.
SosPettOso 9 mesi fa su tio
@RiflettiCon L'aeroporto di Agno vola durante gli orari d'ufficio, come il laboratorio dell'Italiano. Mica si possono coordinare di giorno le urgenze che ci avranno durante la notte. Sulle moto si dice che le uniche cose che non possono rompersi, son quelle che non ci sono. Doppio gps, doppio altimetro, doppio tutto ma non è detto che "quello in uso" vada completamente KO: come farà a scegliere quale tra due altimetri/gps/girometri sbaglia? ...e se qualcuno interferisce? Non è che se accendo la griglia sul balcone (infrarossi), mi porta il Fentanyl?
Anzalu 9 mesi fa su tio
Leggo molti commenti con scritto che sono soldi buttati, invece è il contrario. 1. Tempistiche totalmente diverse, il drone ci impiega la metà del tempo rispetto ad una vettura. 2. Con il passare del tempo questi "droni" prenderanno il posto dei fattorini, quindi in verità sono soldi risparmiati e sicuramente in un futuro, i droni non avranno neanche più bisogno del "pilota" ma faranno tutto automaticamente. Quindi risparmio sul personale.
Frankeat 9 mesi fa su tio
@Anzalu ecco, potevi evitare di scrivere "prenderanno il posto dei fattorini (...) sono soldi risparmiati". Adesso si che sono uccelli per diabetici perché hai dato un altro motivo ai detrattori delle novità. Dillo a un fattorino che perde il lavoro...
Roger maids 9 mesi fa su tio
@Anzalu Quindi gli umani a cosa servono più...??
SosPettOso 9 mesi fa su tio
@Anzalu 1. Ma pensa te che roba. Se poi facessi il paragone con una tartaruga il vantaggio in termini di tempo sarebbe ancora maggiore. 2. L'EOC risparmia personale. Però l'EOC lo paga Pantalone come anche la disoccupazione e l'assistenza ... si tratta veramente di un risparmio?
matteo2006 9 mesi fa su tio
@Roger maids Gli umani servono a progettare il drone, a creare il software che lo gestisce, all'installazione e via dicendo. Per un lavoro che sparisce ce n'è un altro che nasce.
Roger maids 9 mesi fa su tio
@matteo2006 Comunque, sempre peggio
Anzalu 9 mesi fa su tio
@Frankeat Io la vedo sotto l'aspetto economico, ovvio che con il passare del tempo i fattorini rischieranno di perdere il lavoro, ma come lo hanno perso non molto fa molti operai perché sostituiti dalle macchine. Questo è purtroppo un dato di fatto, da altra parte si vedrà un incremento in altri settori tipo la ricerca su come migliorare i droni, ecc ecc..
Mario Sungsung 9 mesi fa su fb
Non vedo l ora del mio drone per il recupero birra fresca al bar... preimpostato a non partire se la birra é sopra i 7 gradi...quella é tecnologia....
Antonio Capozzi 9 mesi fa su fb
Intenditore👍
SosPettOso 9 mesi fa su tio
Nei vari articoli di presentazione non si affronta mai il discorso delle condizioni climatiche avverse (dalla pioggia al vento forte). Cosicché, per risparmiare il "costo" di una laboratorista fuori dagli orari d'ufficio, bisognerà avere due operatori appositamente formati per caricare/scaricare il drone... Per mi, un "servizio civile" munito di scooter elettrico costa meno. Sarà magari meno rapido ma si incarica personalmente del "valore" dal mittente al destinatario.
Lara Daldini 9 mesi fa su fb
Raffaele 😎
Luigi Simone 9 mesi fa su fb
È il futuro !!! Grandi!
Massimo Enzo Grandi 9 mesi fa su fb
l'inizio di un nuovo tipo di inquinamento. Quel momento che cominceranno anche a girare con la posta mi piacerebbe si reintroducesse il tiro al piattello... Nel cielo voglio solo uccelli e insetti, non macchine volanti rumorose.
La MyTo 9 mesi fa su fb
Daniele Pereira 9 mesi fa su fb
Ridicolo. Poi magari quel drone ti salva la vita ma cavolo... sentire un ronzio per qualche secondo al giorno (massimo!) è troppo: meglio rallentare gli ospedali.
Massimo Enzo Grandi 9 mesi fa su fb
si comincia con uno, poi già la posta li sta usando in altri cantoni. Di notte da noi in valle di Muggio lo sentiamo girare avanti e indietro da un po' di tempo... Credimi Daniele, non è il drone delle analisi che mi salverebbe la vita
La MyTo 9 mesi fa su fb
Daniele Pereira ronzio??? io stasera l'avevo sopra la testa....pensavo stessero tagliando il prato lì vicino....!!!!!
KilBill65 9 mesi fa su tio
Questa gente ha soldi e tempo da buttare via!!!....Mi immagino un'urgenza al Civico di Lugano dove aspettano in sala operatoria un cuore (per esempio) mandato col drone!!....E purtroppo il "giocattolino" si e' schiantato e non si sa dove!!!.....Meglio che non ci penso......(Scusate la mia esagerazione).
mariposa 9 mesi fa su tio
@KilBill65 no, non stai esagerando
Frankeat 9 mesi fa su tio
@KilBill65 Anche se lo porta un'auto potrebbe fare un'incidente, bucare una gomma, rimanere bloccata per qualche motivo. Stessa cosa una persona in scooter. E se andasse a piedi? Magari si sente male, sviene e non fa in tempo ad avvisare nessuno. Non esiste un sistema sicuro al 100 per 100. Esistono dei sistemi collaudati e poi esiste l'evoluzione e le novità. Alcune prenderanno piede, altre no. Questa sembra buona, ma vedremo se lo è veramente. Magari sarai proprio tu un giorno che ringraziarai che quello che ti serviva è arrivato in 5 minuti, invece che in 40. Senza offesa, ma il tuo sembra il commento di chi oltre un secolo fa si indignava per l'invenzione del motore a scoppio: "Oibò Messere KilBill, ma cosa è 'sta cosa qui? Sono secoli, millenni, che l'uomo si sposta a piedi o con il suo fido cavallo e adesso arrivate voi con questa assurdità di carrozze, calessi e cocchi senza traino? E' il diavolo che vi porta!!! Guardie! Gendarmi! Arrestate questo stregone!"
KilBill65 9 mesi fa su tio
@mariposa Grazie!!...
Alice Caneva 9 mesi fa su fb
Quanti licenziamenti per questo fantastico drone?! Martina 😂
La MyTo 9 mesi fa su fb
Un po' di risparmio x Vari trasporti taxi...
Nuska Lis 9 mesi fa su fb
Susu, allora nella preistoria avrebbero dovuto bannare la ruota perché avrebbe tolto lavoro?
Alice Caneva 9 mesi fa su fb
Esiste la parola "ironia" nel caso un cui non ne foste al corrente. Io mi sono fatta una grassa e grossa risata con questo articolo 😂
Alice Caneva 9 mesi fa su fb
Ah cmq speriamo non lo porti via la prossima Rega che atterra ahahah
Romy Ribi 9 mesi fa su fb
Nuska Lis Non mi pare che c'era il problema disoccupazione! Lavoravano la terra e cacciavano x cibarsi... complimenti per il paragone!
Nuska Lis 9 mesi fa su fb
Romy Ribi, non pare nemmeno che conoscessero l'intelligenza artificiale, essa è l'obiettivo della generazione tecnologica odierna, perché l'uomo deve lavorare? chi lo ha detto? Basta con sta regressione a causa dei soldi, l'Europa ha sufficiente mezzi per cambiare vita, ma ci sbraniamo ancora per mangiare... Potremmo svolgere lavori sociali e ambientali per salvare il mondo dalla ormai vicina fine, ma nessuno ha il desiderio di salvare il mondo dall'inquinamento, infatti preferire un auto a un drone ne è la prova!
Romy Ribi 9 mesi fa su fb
Nuska Lis Indietro senza tecnologia non si può più tornare, ma eventualmente andare a vivere nelle comunità " Amish " si può!
UlVisin 9 mesi fa su tio
Soldi buttati...invece di investire nelle ricerche per curare malattie si investono su questi GIOCATTOLINI...mah chissà dove andremo a finire
Prisca Cirillo 9 mesi fa su fb
Talmente tecnologico che uno dei droni intelligenti ha sbagliato indirizzo ed è entrato in classe di mio figlio a Molino Nuovo😅😂.... a me sembra una ca....a....
Helena Purtí 9 mesi fa su fb
Concordo
Romy Ribi 9 mesi fa su fb
Tutti partiti per i droni... e poi si lamenteranno che ci sarà più gente in disoccupazione e poi sperando che il drone non ci casca in testa...come è successo su una pista da sci!!!
Daniele Pereira 9 mesi fa su fb
Quindi nella preistoria avrebbero dovuto proibire le ruote perchè portavano disoccupazione? Qui si parla di progresso. Ahahha poi la disoccupazione pure a causa dei droni. Voi siete matti
Romy Ribi 9 mesi fa su fb
Daniele Pereira Scusa ma l'auto che portava le provette non avrà più bisogno dell'autista. Lugano è una prima esperienza poi seguiranno altri che faranno lo stesso. Intendevo in quel senso la perdita di lavoro.
Stefano Dias 9 mesi fa su fb
Si va bene ma qui si parla di progresso è inevitabile! Ci si deve adattare, reinventare. Altrimenti come ha detto Daniele sopra saremmo ancora in giro a piedi, scalzi a rincorrere gli animali 😲
Polemico 9 mesi fa su tio
Non lo auguro... ma a quando il primo incidente con gli elicotteri??...
Antonio Ippolito 9 mesi fa su fb
Prima i nostri ! sarà mica un drone frontaliere? hahahahahaaaa
Giù Cav 9 mesi fa su fb
😂 😂 😂 é niente é memorabile così com'è 😂😂😂
Aral Dastan 9 mesi fa su fb
Sono morto 😂😂😂
La MyTo 9 mesi fa su fb
Mino Gabo 9 mesi fa su fb
se servirà a salvare vite , benvenga la tecnologia :D !
Omar Baesso 9 mesi fa su fb
Speriamo di non prenderlo sulla testa!
Lara Daldini 9 mesi fa su fb
Ero presente, il volo è preimpostato e l'atterraggio pilotato tramite un sistema infrarossi nella pedana.
Omar Baesso 9 mesi fa su fb
La partenza e l arrivo ok, è il tragitto che mi preoccupa un guasto o chissà cosa, sulla testa fa male😂
Lara Daldini 9 mesi fa su fb
Per prevenire i guasti hanno a bordo doppia strumentazione, anche se non esclude al 100% gli incidenti 😉
tip75 9 mesi fa su tio
la posta perchè non si preoccupa di problemi reali e di ricominciare a offrire servizi che siano degni e utili al cittadino invece di aumentare le tasse diminuire i servizi e buttare i soldi in queste boiate? non dormiremo la notte per la gran scoperta e per il rumore...
Tex85 9 mesi fa su tio
hahahaah....un piccolo passo per un drone, un grande passo per l'umanità!!! Resto sempre del parere che sono soldi buttati....
Manuela Paola 9 mesi fa su fb
il piccione viaggiatore è tornato :)
Luca Gervasoni 9 mesi fa su fb
Mara Gervasoni
Mara Gervasoni 9 mesi fa su fb
👾🤖
Potrebbe interessarti anche
Tags
trasporto
droni
drone
consegna
posta
ospedale
civico
ospedali
pagina storia
scrivendo pagina storia
ULTIME NOTIZIE Ticino
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-21 23:44:56 | 91.208.130.87